Abruzzo quattro

29 May 2009, 15:41 | Abruzzo in tendopoli | Commenti: 4

C’è un gruppo di bambine, qui al campo, a cui ho raccontato di essere un folleto. Quando mi vedono corrono ad abbracciarmi e mi chiedono di volare. Dài, vola. Dài, vola. Io ogni volta m’invento che sono stanco, che i miei amici folletti non possono, che mi vogliono in cucina dove devo volare qua e là, etc.

I bambini si divertono un sacco nelle tendopoli, intanto stanno insieme a un sacco di altri bambini, e poi ci sono tantissime attività organizzate dalle più disparate associazioni: ieri c’era addirittura un torneo di calcetto per bambini organizzati dalla FIGC. Non c’è neanche bisogno di ritrovarsi al campetto o al parco giochi: è tutto qui.

Ci sono psicologi che li hanno sotto osservazione dalle prime scosse, con diversi manuali da seguire, ma – almeno qui – tutto appare come un gioco. Secondo me non avranno ricordi negativi del terremoto, tranne – forse – la fuga.

Oggi ero a servire in mensa, e due di quelle bambine sono venute da me, mi hanno preso per mano, e mi hanno chiesto “quei biscotti bianchi rotondi molto buoni”. C’ho messo un po’ a capire cosa intendessero, poi ho capito: ci sono due celiache nel campo, alle quali – invece del pane – portiamo delle gallette di riso. Allora l’ho portate alle bambine e loro si sono messe a mangiarle, entusiaste, impugnandole con due mani.

– Commenti:



4 Commenti presenti su “Abruzzo quattro” – Feed

  1. aar – 29 May 2009, 17:24 (n° 1)

    questo mi ricorda un bel servizio di enrico lucci sul terremoto..forse un pò retorico..ma sicuramente aldilà delle solite viete retoriche….guardalo!
    http://www.youtube.com/watch?v=LNuu3HIHnq8

  2. Alberto – 29 May 2009, 19:57 (n° 2)

    In effetti, da terremotato, ti posso assicurare che qualcosa delle scosse te le ricordi, ma non mi inquietano più da tanto tempo
    :-)

  3. Alberto – 29 May 2009, 21:48 (n° 3)

    Comunque, come sei simpatico con i bambini (dico sul serio!)
    ;-)

  4. Giovanni Fontana – 31 May 2009, 11:42 (n° 4)

    @ aar:
    Visto, carino. Grazie della segnalazione.

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti