Bambini, vi abbiamo mangiato tutti i dolci di Halloween

5 November 2011, 16:35 | Ogni me è politico | Commenti: 5

3 su 5

Io ho fatto un asilo americano (raccontai le mie rivoluzioni asilesche), e lì Halloween era L’Evento-Dell’Anno, e nessun altro – fuori da quell’isola di americanità – sapeva cosa fosse e perché dei bambini si vestissero da streghe e mostri, e se t’incontravano per strada facevano tutti facce strane. Poi, per una quindicina d’anni, Halloween non è più entrato nella mia vita. Ora che si è iniziato a festeggiare, anche qui in Italia, mi fa lo strano effetto che mi fa sentire parlare della modaiola Milano Marittima (dove io andavo da bambino, e che generava le prese in giro dei miei compagni delle elementari: «e che, a Milano c’è il mare?») o il recente clamore dei Sigur Ros che già 10 anni fa provavo a diffondere al mondo fra i maccherrobaè?

Quindi sì, su Halloween ho sentimenti contrastanti. La testa mi dice che ha ragione il mio amico Jai, che commenta “ad halloween la gente diventa Camillo Langone. Ah, la tradizione, le nostre feste, magari anche una bella messa in Latino”, che insomma a ragionare così neanche la pizza sarebbe una “nostra tradizione” perché il pomodoro è americano, e che le feste vanno festeggiate. Il cuore, però, mi dice «c’ero prima io!».

Bene, è con quello spirito che metto questo video, che sarebbe “tenero” se non piangessero tutti! Jimmy Kimmel, un comico americano, ha lanciato questa sfida: dite ai vostri bambini che papà e mamma hanno mangiato tutti i loro dolci di Halloween e registrate la loro reazione. Questo è il risultato (gli ultimi due bambini sono eccezionali):

– Commenti:



5 Commenti presenti su “Bambini, vi abbiamo mangiato tutti i dolci di Halloween” – Feed

  1. rosalux – 5 November 2011, 20:38 (n° 1)

    Beh, quello col pigiama rosso lo rivedremo fra qualche anno, oh! se lo rivedremo. Mai visto un bambino così ahahhahahah

  2. Clunk – 6 November 2011, 11:11 (n° 2)

    Non cogliendo la reale portata della cosa…è un po’ come se dicessero che si sono fregati i regali di Babbo Natale? La gravità è quella?

  3. Giovanni Fontana – 6 November 2011, 17:16 (n° 3)

    Clunk scrive::

    Non cogliendo la reale portata della cosa…è un po’ come se dicessero che si sono fregati i regali di Babbo Natale? La gravità è quella?

    Peggio. Perché i dolci di Halloween te li conquisti “sul campo”, con una serata di duro lavoro fra casa e casa.

  4. uqbal – 9 November 2011, 19:49 (n° 4)

    Sono delle persone orribili…e adesso anche io sono una persona orribile!!

    Bwahahahah!

  5. Lorenzo Panichi – 15 December 2011, 11:16 (n° 5)

    cos’é che dice il bimbo biondo che appare nell’anteprima del post?

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti