C’è sempre uno più puro che ti epura

3 October 2011, 2:03 | Alta politica | Commenti: 33

1 su 5

Beppe Grillo ha fatto un post delirante e fascista in cui accusava il Fatto Quotidiano di qualunque cosa succeda nella Via Lattea. Marco Travaglio, che sul Fatto scrive e ha contribuito a fondarlo, ha preso la – non solo legittima, ma sacrosanta – decisione d’interrompere la sua rubrica settimanale con il blog, chiamata Passaparola, in cui dava per scontata la malafede di qualunque persona e di qualunque scelta personale: come sappiamo, sono tutti dei venduti.

Sono andato sul blog di Grillo per vedere se, almeno questa volta, in cui a essere bersaglio delle calunnie di Grillo era uno considerato incorruttibile, quelle persone avessero aperto gli occhi rispetto ai metodi grilleschi.

Un commento, attualmente il più votato, interpretava così la notizia:

“Marco ha deciso di interrompere Passaparola.”

e ‘sti cazzi ce lo vogliamo mettere?
glielo avranno imposto per fare “Comizi d’amore” e lui, come tutte le anime pie che si vendono, si è venduto.
amen.

Forse condizionato dalla chiusa biblica del commento, il mio pensiero è stato altrettanto biblico (Osea 8, 7). Chi ha seminato vento raccoglierà tempesta.

EDIT: Travaglio ha negato qualunque collegamento fra le due cose. Ritiro perciò la mia difesa delle sue ragioni. Raddoppia, invece, la considerazione che a seminare il pensiero sospettoso e malfidente se ne finisce vittime: non ci può essere niente d’innocente. Non soltanto una critica è per forza motivata dalla corruzione e non da legittime ragioni, ma la corruzione c’è anche quando quella critica non c’è.

– Commenti:



33 Commenti presenti su “C’è sempre uno più puro che ti epura” – Feed

  1. stealthisnick – 3 October 2011, 07:29 (n° 1)

    il commento più votato al post che attacca padellaro è ancora meglio

    Cosa ci vuole, una rivoluzione? E se ci vuole, cosa aspettiamo? Referendum: per cosa? Bisogna agire, ci vuole un Robespierre, ci vuole un Hitler, bisogna fare piazza pulita, ma soprattutto bisogna fare presto.
    Non se ne può più.
    Riccardo A.

  2. nonunacosaseria – 3 October 2011, 07:37 (n° 2)

    è tutto di una tristezza assoluta.

  3. brandavide – 3 October 2011, 09:22 (n° 3)

    TRISTEZZA???
    Io mi sto ancora rotolando… Mi sento il RE dei rotoloni… Sono Rotolone Regino.

  4. Mikimush – 3 October 2011, 12:11 (n° 4)

    Ciao Giovanni, ho sempre trovato interessantissimo il tuo blog, purtroppo è ovvio ed evidente che Grillo ti stia sulle cosiddette al punto che quando ne parli perdi il lume della ragione: ho letto il “post delirante e fascista in cui accusava il Fatto Quotidiano di qualunque cosa succeda nella Via Lattea” e vorrei sapere esattamente da te in quali passaggi accusa il Fatto Quotidiano di “qualunque cosa”.

    Oltretutto, come fai a sapere che Travaglio abbia interrotto Passaparola a causa di quel post? La motivazione che dà è: “perchè faccio troppe cose e […] rischio di non farle bene come dovrei e vorrei”. Quindi mente perchè si è arrabbiato con Grillo ma non vuole che si sappia?

    Poi scrivi ancora “almeno questa volta, in cui a essere bersaglio delle calunnie di Grillo era uno considerato incorruttibile”. Mi riporti le calunnie di cui sopra, che non le trovo?

    Grazie, attendo

  5. Giovanni Fontana – 3 October 2011, 12:40 (n° 5)

    @ Mikimush:

    Ciao Mikimush,

    Mikimush scrive::

    purtroppo è ovvio ed evidente che Grillo ti stia sulle cosiddette

    Rifiuto categoricamente questo artificio retorico. Non critico Grillo perché mi sta sulle palle. Semmai mi sta sulle palle per le critiche che gli faccio. Questa di delegittimare le opinioni altrui accusandole d’essere causate da irrazionale moto d’antipatia è sciocca, e può essere rivolta contro chiunque (infatti è al punto 10 di questo post:
    http://www.distantisaluti.com/tutti-i-modi-per-perdere-automaticamente-in-una-discussione/).

    Naturalmente io non la uso contro di te (non ti dico, “lo dici perché ti sto sulle palle”, cosa che non posso sapere ed è comunque irrilevante rispetto alla sostanza della discussione), ma vado a risponderti alle tue legittime e sensate obiezioni.

    Mikimush scrive::

    vorrei sapere esattamente da te in quali passaggi accusa il Fatto Quotidiano di “qualunque cosa”.

    Il post inizia dicendo che qualcuno sta preparando

    “La vernice che tutto copre e trasforma è pronta.”

    Che questo qualcuno ha

    “tolto dall’armadio” i “travestimenti di carnevale”

    Che

    “I carri sfilano per le strade.”

    Che, con citazione dal Gattopardo,

    “Tutto deve cambiare perché nulla cambi.”

    Che, per questo,

    “I pupari si stanno preparando da tempo.”

    Dopodiché fa tre nomi: Gianfranco Mascia, Furio Colombo e Antonio Padellaro (e la Chiesa).

    Ora: o tu pensi che tutta la premessa delirante, complottarda, piena di sé, allucinata, da ricovero, degna del Fronte dell’Uomo Qualunque, sia messa lì a caso?

    Oppure pensi che ci sia qualche legame fra quelli che “preparano la vernice”, che “hanno tolto i travestimenti dall’armadio” che sono “i pupari che vogliono che niente cambi” e i nomi che fa appena dopo?

    Mikimush scrive::

    ome fai a sapere che Travaglio abbia interrotto Passaparola a causa di quel post? La motivazione che dà è: “perchè faccio troppe cose e […] rischio di non farle bene come dovrei e vorrei”. Quindi mente perchè si è arrabbiato con Grillo ma non vuole che si sappia?

    Non avevo letto le sue motivazioni, ma avevo dato per buone quelle che avevo letto in giro nei varî commenti giornalistici e sullo stesso blog di Grillo.

    Se la motivazione non è questa – del tutto possibile (vedi che io, a differenza i Grillo, non dico “ma a chi la racconti” “uhuhuhuh che coincidenza”, ma credo alle parole delle persone fino a prova contraria?) – ciò non cambia di una virgola il senso del mio post su Grillo, peggiorerebbe soltanto un po’ la mia opinione di Travaglio perché non ha preso la scelta che definisco “legittima e sacrosanta” ma non modifica in niente quella su Grillo. No?

  6. dtm – 3 October 2011, 12:41 (n° 6)

    Do ragione a Mikimush. Già la tua pretesa di giudicare l’intero blog di Grillo analizzando superficialmente un suo post non mi era piaciuta, qui mi cadi sui fondamentali.
    Il post di Grillo non ha niente di “delirante” nè di “fascista”, Grillo ha attaccato Padellaro e Colombo e non Il Fatto (di qualunque cosa succeda nella Via Lattea? Ma l’hai letto il post?) nè tantomeno Travaglio. Passaparola non dava affatto per scontata la malafede di chiunque (questa sì è un’affermazione delirante).
    Poi chiosi prendendo un commentino complottista e attribuendo questo atteggiamento a chi? ai simpatizzanti di Grillo? Al M5S? Ai lettori del blog?
    Personalmente non commento mai in quel sito perchè negli anni la situazione è andata peggiorando. Come me fa un sacco di gente.
    Insomma: hai scoperto che ci sono i complottisti e scrivono sul sito di Grillo. Ammazza oh, son notizie.
    Quel che mi fa sbarellare è che però metti in relazione quel post con Travaglio che lascia: ma come? E i discorsi sulla malafede? E quelli sui complottisimi?

    Per quel che vale: Grillo e Travaglio hanno idee diverse, lo hanno espresso più volte, non è la prima volta che Grillo attacca Padellaro. Il Passaparola stesso è scaduto di qualità ultimamente. Secondo me han solo convenuto che non aveva più molto senso continuare: Passaparola è iniziato quando non c’era il Fatto e c’era un vuoto da colmare.

  7. Giovanni Fontana – 3 October 2011, 12:51 (n° 7)

    dtm scrive::

    Il post di Grillo non ha niente di “delirante” nè di “fascista”,

    Non ci posso credere. Io non posso credere che ci sia, nel mondo, nell’universo, una persona per bene che legge questo incipit:

    “La vernice che tutto copre e trasforma è pronta. I travestimenti di carnevale sono stati tolti dall’armadio. I carri sfilano per le strade. Tutto deve cambiare perché nulla cambi. I pupari si stanno preparando da tempo.”

    e non si mette le mani nei capelli.

    Se non è questo delirante e fascista (tu l’hai letta un po’ di storia del Fascismo? Di quali erano i discorsi con cui è salito al potere Mussolini?), che cosa lo è?

    Altri picchi:
    “e tollerato le guerre in Afghanistan e in Libia, dove l’Italia è Paese aggressore. ”
    “Non era difficile dirlo, bastava essere liberi.”
    “La pubblicità di aziende come l’ENI e BancaIntesa foraggia le edizioni on line dei giornali puri e duri che, mentre incassano, attaccano il Sistema con la forza di un cane da pagliaio”
    “Preti, politici, industriali, giornalisti, economisti, banchieri, quanti vivono all’interno del cerchio magico e putrido dell’impunità e dell’appartenenza?”

    Sul resto, ho risposto a Mikimush.

  8. Franco Rivera – 3 October 2011, 12:53 (n° 8)

    @mikimush

    leggi questo commento (prima che venga censurato dalla longa manu della Casaleggio)

    http://www.meetup.com/Grilli-Milano/boards/view/viewthread?thread=16453782

    come vedi anche chi tra i glillini ha voglia di guardare il collegamento tra i fatti è palese

    ti chiedi perchè invece Travaglio non tuoni contro Grillo?

    io credo che oltre un certo limite nessuno voglia andare, nessuno ha interesse ad ammazzare la gallina dalle uova d’oro

    ma la separazione era inevitabile anche perchè una volta che la frittata è stata fatta non c’è modo di riottenere le uova intere

  9. dtm – 3 October 2011, 13:01 (n° 9)

    Giovanni Fontana scrive::

    Ora: o tu pensi che tutta la premessa delirante, complottarda, piena di sé, allucinata, da ricovero, degna del Fronte dell’Uomo Qualunque, sia messa lì a caso?

    Prendi l’incipit e mettilo alla fine, dopo che le critiche a:
    Mascia
    Padellaro e Colombo
    Chiesa (con argomentazioni)
    Alcuni imprenditori (con argomentazioni)
    Informazione berluscocentrica (con argomentazioni)
    Politici (con argomentazioni)
    Tav

    Non c’è niente di delirante: è una critica, è sempre la stessa, per argomentarla usa un intero blog (perchè il blog di Grillo, soprattutto fino al primo V-Day era soprattutto argomentazioni). Che poi sia sbagliata, superficiale, inopportuna, violenta, quel che vuoi, se ne può discutere.
    E soprattutto: non sta dicendo che Il Fatto è marcio (non che mi stupirebbe).
    A scanso di equivoci: non mi piace l’incipit teatrale, metà delle argomentazioni mi fanno storcere il naso, ma arrivare a quel che scrivi tu ce ne vuole.

    Giovanni Fontana scrive::

    peggiorerebbe soltanto un po’ la mia opinione di Travaglio perché non ha preso la scelta che definisco “legittima e sacrosanta”

    Questa spiegamela, per favore.

  10. nonunacosaseria – 3 October 2011, 13:12 (n° 10)

    vabbè, travaglio o non travaglio, a me grillo ricorda molto un racconto di stefano benni, scritto molto prima del fenomeno grillo, e intitolato “l’incazzato da bar”.
    l’incazzato da bar è colui che entra al bar e, dopo aver assunto adeguata posa incazzata, comincia a prendersela con il mondo, addossando la colpa a questo e quello e proponendo rimedi generici e assurdi (“un bulldozer e alé, sgombero!”).
    quando sulla strada davanti al bar c’è un ingorgo colossale, l’incazzato tiene un sermone di un quarto d’ora sull’ingorgo e su chi non sa posteggiare; poi entra un vigile e dice che c’è da spostare un’automobile rossa con targa xyz che è quella che sta causando l’ingorgo: l’incazzato esce ancor più incazzato prendendosela con il piano parcheggi del comune e con il fatto che non si può più nemmeno entrare in un bar che subito ti chiedono di spostare l’automobile (essendo lui il proprietario dell’auto incriminata).

    ecco, beppe grillo e i grillini: uguale!

  11. Mikimush – 3 October 2011, 13:14 (n° 11)

    Ok, l’ho letto. Onestamente non so se verrà censurato dalla “longa mano”, ma a parte questo tu dici:
    “come vedi anche chi tra i glillini ha voglia di guardare il collegamento tra i fatti è palese”.
    Mi dici dove in quel commento si parla del collegamento tra il post e la chiusura di Passaparola?

  12. dtm – 3 October 2011, 13:14 (n° 12)

    Giovanni Fontana scrive::

    e non si mette le mani nei capelli.

    Non mi metto le mani nei capelli perchè immagino un comico che le racconta come fosse in un teatro, mica il capo di un partito politico.
    E poi permettimi: faccio fatica a trovare sosanziali differenze tra il psi e forza italia, per dire. L’idea che fossero gli stessi riciclati, con un nuovo capo, un nuovo simbolo e la stessa idea di cosa pubblica mi sfiora molto. Al limite ti concedo che siano molto peggiorati (tipo: Bettino Craxi sapeva parlare).

    Giovanni Fontana scrive::

    “e tollerato le guerre in Afghanistan e in Libia, dove l’Italia è Paese aggressore. ”

    Si chiama critica. Ok, si chiama cazzata. Ma è fascista?

    Giovanni Fontana scrive::

    “Non era difficile dirlo, bastava essere liberi.”

    La frase prima era “Questo blog ha annunciato quattro anni fa il nostro default economico nel silenzio dei media”. E’ vero.

    Giovanni Fontana scrive::

    “La pubblicità di aziende come l’ENI e BancaIntesa foraggia le edizioni on line dei giornali puri e duri che, mentre incassano, attaccano il Sistema con la forza di un cane da pagliaio”

    Altra cazzata.

  13. Giovanni Fontana – 3 October 2011, 13:15 (n° 13)

    dtm scrive::

    perchè il blog di Grillo, soprattutto fino al primo V-Day era soprattutto argomentazioni

    Di questo abbiamo già discusso. Mi pareva di averti portato prove che ciò non fosse vero, che evidentemente a te non parevano sufficienti.

    Mi pareva, soprattutto, di averti dimostrato che non c’era nessun peggioramento e che proprio ai tempi dei primi v-day i grillini erano i vomitatori d’odio professionali di cui più si parlava sui blog. Anche questo, evidentemente non ti ha convinto.

    dtm scrive::

    non sta dicendo che Il Fatto è marcio (non che mi stupirebbe).

    ???
    Dice che il direttore e un importante editorialista sono (fra) i pupari che si stanno preparando da tempo per coprire della vernice che copre tutto e che non vogliono che nulla cambi.

    Che essi sono “il nuovo giornalismo che avanza”, cioè quello che si dice del Fatto, ma che invece hanno sempre vissuto dei contributi pubblici.

    Dice inoltre che la
    “La pubblicità di aziende come l’ENI e BancaIntesa foraggia le edizioni on line dei giornali puri e duri che, mentre incassano, attaccano il Sistema con la forza di un cane da pagliaio”

    Il giornale puro e duro, se non l’hai capito, è appunto il Fatto, quello dove c’è il vicedirettore duro e puro Marco Travaglio.

    dtm scrive::

    Questa spiegamela, per favore.

    Mikimush mi ha spiegato che il mio post dava per scontata una cosa di cui non avevo le prove. Gli ho spiegato perché l’avevo fatto, aggiungendo che il quadro che lui dipingeva è del tutto ammissibile.

    Aggiungevo poi che anche accettando la sua versione dei fatti, ciò non poteva cambiare in nessun modo le opinioni espresse nel post su Grillo (il fatto che il post sia delirante non dipende dal fatto o no che esso sia stata la causa della rottura fra Grillo e Travaglio), e che l’unica cosa che avrebbe cambiato del mio post – del tutto formalmente – era il ritiro delle parole d’encomio a Travaglio (“decisione legittima, sacrosanta”: finalmente!) ma non delle critiche.

    In sostanza il mio post critica Grillo, critica Travaglio, ma lo encomia parzialmente: accettando la versione di Mikimush, l’unica cosa che varia è che l’encomio sarebbe infondato.

  14. Giovanni Fontana – 3 October 2011, 13:22 (n° 14)

    dtm scrive::

    Non mi metto le mani nei capelli perchè immagino un comico che le racconta come fosse in un teatro, mica il capo di un partito politico.

    Io sono stufo, arcistufo, del fatto che Grillo dica cose odiose, fasciste, idiote, stupide, qualunquiste, e chi più ne ha più ne metta, e la scusa sia sempre che è un comico. Ma chissene frega, è un comico odioso, fascista, idiota, stupido, qualunquista.

    Tantopiù che in questo caso è invece proprio il capo di un partito politico, possessore unico del simbolo.

    dtm scrive::

    Si chiama critica. Ok, si chiama cazzata. Ma è fascista?

    No, difatti ho aggiunto “altri picchi”. La parte fascista, è la critica generica al “grande nemico plutocrate”.

    dtm scrive::

    La frase prima era “Questo blog ha annunciato quattro anni fa il nostro default economico nel silenzio dei media”. E’ vero.

    Embè? Fosse anche vero che Grillo ne sa più di tutti gli economisti europei, cosa c’entra? Ti pare che “Non era difficile dirlo, bastava essere liberi.” sia un concetto sensato? Pensi che tutti coloro che non avevano previsto il default l’abbiano fatto perché gliel’ha ordinato il loro padrone?

    Come fai a non renderti conto di questa mentalità?

  15. Giovanni Fontana – 3 October 2011, 13:23 (n° 15)

    @ nonunacosaseria:
    È bellissimo, me lo ritrovi?

  16. Geffe – 3 October 2011, 13:49 (n° 16)
  17. Mikimush – 3 October 2011, 13:59 (n° 17)

    @ Giovanni Fontana:

    “Questa di delegittimare le opinioni altrui accusandole d’essere causate da irrazionale moto d’antipatia è sciocca”.
    Questa di deligittimare la mia opinione sostenendo che ti abbia accusato d’irrazionale moto d’antipatia è ancora peggio.

    Ho semplicemente detto che ritengo evidente che Grillo ti stia sulle cosiddette, non ho fatto parola sulle motivazioni che ci stanno dietro.
    Mi riporti dove ho detto che hai motivazioni irrazionali?

    In realtà, ho detto che “è ovvio ed evidente che Grillo ti stia sulle cosiddette al punto che quando ne parli perdi il lume della ragione” e subito dopo sono andato “a risponderti alle tue legittime e sensate obiezioni” che personalmente non mi sembrano “sensate”.
    Avevo letto altri tuoi post su Grillo, i grillini, il M5S e mi era già sembrato che su questo argomento non mantenessi la lucidità che in tante altre discussioni ti ho visto esprimere e questa volta ho deciso di spiegare il perchè.
    Da ciò l’incipit del mio commento.

    Per concludere, tu dici: “Semmai mi sta sulle palle per le critiche che gli faccio”. Quindi ti sta sulle cosiddette, che è esattamente quello che ho detto io.

    “Ora: o tu pensi che tutta la premessa delirante, complottarda, piena di sé, allucinata, da ricovero, degna del Fronte dell’Uomo Qualunque, sia messa lì a caso?”

    Fa i nomi di Mascia (Popolo Viola), gli imprenditori voltaggabana, i giornalisti riciclati, la Chiesa incoerente, l’opposizione, i giornali e i settimanali d’inchiesta e Berlusconi.

    Perchè non hai scritto “Beppe Grillo ha fatto un post delirante e fascista in cui accusava Mascia del Popolo Viola, gli imprenditori voltaggabana, i giornalisti riciclati, la Chiesa incoerente, l’opposizione, i giornali e i settimanali d’inchiesta e Berlusconi di qualunque cosa succeda nella Via Lattea”, ma da lì hai estratto solo il FQ – che per altro non è stato nemmeno nominato?

    Dopodichè, anche se “non avevo letto le sue motivazioni, ma avevo dato per buone quelle che avevo letto in giro nei varî commenti giornalistici e sullo stesso blog di Grillo” ne hai dedotto che Travaglio si fosse arrabbiato e abbia cancellato Passaparola, quindi hai riportato un commento di chissà chi che gridava al complotto e ne hai fatto un post per dire che Grillo ha tuonato contro il Fatto, Travaglio se l’è presa, e ciononostante i “Grillini” non aprono “gli occhi rispetto ai metodi grilleschi”.

    E come fai a rispondere “Se la motivazione non è questa ciò non cambia di una virgola il senso del mio post su Grillo, peggiorerebbe soltanto un po’ la mia opinione di Travaglio”?
    Si intitola “C’è sempre un più puro che ti epura” ed è costruito sulla presunta decisione di Travaglio di chiudere Passaparola in risposta al “post delirante e fascista”!
    Oltretutto concluso con “Chi ha seminato vento raccoglierà tempesta”, a dire che a Grillo sta ricevendo quello che si è meritato.

    Infine, non mi hai risposto a questo:

    “Poi scrivi ancora “almeno questa volta, in cui a essere bersaglio delle calunnie di Grillo era uno considerato incorruttibile”.
    Mi riporti le calunnie di cui sopra, che non le trovo?”

    Grazie

  18. dtm – 3 October 2011, 14:07 (n° 18)

    Giovanni Fontana scrive::

    Mi pareva, soprattutto, di averti dimostrato che non c’era nessun peggioramento e che proprio ai tempi dei primi v-day i grillini erano i vomitatori d’odio professionali di cui più si parlava sui blog. Anche questo, evidentemente non ti ha convinto.

    No, lì mi dimostravi solo che i complottisti e violenti verbali c’erano anche allora. Grazie, lo sapevo già. Col tempo sono sparite le persone che, sempre nel blog, commentavano pacatamente. Anche i post analitici di Grillo son diventati molto più rari. C’era un articolo uscito su Repubblica (cartaceo) che prendeva in esame il profilo del frequentatore tipico del blog, grazie a non ricordo che indagine statistica, appena dopo il V-Day. Il risultato era antitetico al complottista sgrammaticato. Non te l’ho linkato a suo tempo perchè non lo trovo in rete.

    Giovanni Fontana scrive::

    Il giornale puro e duro, se non l’hai capito, è appunto il Fatto, quello dove c’è il vicedirettore duro e puro Marco Travaglio.

    Non è l’unico giornale con pubblicità di Eni e BancaIntesa. Di solito questi strali li fa contro Repubblica, le-dieci-domande-ma-poi-De-Benedetti. Si riferiva al Fatto? Peggio ancora, almeno una volta era esplicito.

    Giovanni Fontana scrive::

    Pensi che tutti coloro che non avevano previsto il default l’abbiano fatto perché gliel’ha ordinato il loro padrone?

    Mica l’aveva previsto Grillo: si serve spesso di opinioni di economisti. Mica pensa di essere l’unico libero, però è certo che in tv non se ne parlava. Penso che sì, in tv non ci fosse gente libera per farlo. Sinceramente non ricordo se ci fosse qualcuno che ventilava l’ipotesi su Repubblica – probabilmente sì.

    Giovanni Fontana scrive::

    era il ritiro delle parole d’encomio a Travaglio

    Mi interessava capire come la chiusura di Passaparola potesse peggiorare la tua opinione su Travaglio. Se ho capito bene è rimasta brutta come prima.

  19. Franco Rivera – 3 October 2011, 14:11 (n° 19)

    Mikimush scrive::

    Ok, l’ho letto. Onestamente non so se verrà censurato dalla “longa mano”, ma a parte questo tu dici:
    “come vedi anche chi tra i glillini ha voglia di guardare il collegamento tra i fatti è palese”.
    Mi dici dove in quel commento si parla del collegamento tra il post e la chiusura di Passaparola?

    tre righe sotto

  20. Giovanni Fontana – 3 October 2011, 14:24 (n° 20)

    Mikimush scrive::

    Mi riporti dove ho detto che hai motivazioni irrazionali?

    “purtroppo è ovvio ed evidente che Grillo ti stia sulle cosiddette al punto che quando ne parli perdi il lume della ragione”

    Razionale: Aggettiv. Ragionevole, che ha ragione, che attiene alla ragione.

    Non è ovvio ed evidente un cavolo. Quelle sono le mie opinioni su Grillo, che io credo essere suffragate da tonnellate di dati e considerazioni. Non hanno nulla a che vedere con moti d’antipatia.

    Mikimush scrive::

    Perchè non hai scritto “Beppe Grillo ha fatto un post delirante e fascista in cui accusava Mascia del Popolo Viola, gli imprenditori voltaggabana, i giornalisti riciclati, la Chiesa incoerente, l’opposizione, i giornali e i settimanali d’inchiesta e Berlusconi di qualunque cosa succeda nella Via Lattea”, ma da lì hai estratto solo il FQ – che per altro non è stato nemmeno nominato?

    Falso. Il Fatto Quotidiano è stato chiaramente nominato: “giornali puri e duri che, mentre incassano, attaccano il Sistema con la forza di un cane da pagliaio”.

    Ho nominato il FQ perché è l’unica novità. Che Grillo attaccasse il Popolo Viola e la Chiesa non è una notizia, e di certo non avrebbe fatto pensare a nessuno che era questa la ragione per la quale Travaglio aveva interrotto la collaborazione.
    Se questo è il punto, sono felice di cambiare il post in “Beppe Grillo ha fatto un post delirante e fascista in cui accusava il Popolo Viola la Chiesa e – questa è la novità – il Fatto Quotidiano di qualunque cosa succeda nella Via Lattea.”

    Mi sembrerebbe un po’ ridondante.

    Comunque, spero ti fiderai di me, non è un’omissione voluta, ma una che mi sembrava del tutto irrilevante.

    Mikimush scrive::

    Infine, non mi hai risposto a questo:
    “Poi scrivi ancora “almeno questa volta, in cui a essere bersaglio delle calunnie di Grillo era uno considerato incorruttibile”.
    Mi riporti le calunnie di cui sopra, che non le trovo?”

    Quelle di prendere soldi da Banca Intesa per fare il finto cane da guardia.

    Mikimush scrive::

    E come fai a rispondere “Se la motivazione non è questa ciò non cambia di una virgola il senso del mio post su Grillo, […] Oltretutto concluso con “Chi ha seminato vento raccoglierà tempesta”, a dire che a Grillo sta ricevendo quello che si è meritato.

    Ah, nonnò. Qui allora c’è un’incomprensione e forse mi dovevo spiegare meglio. Però ti garantisco che altre persone che hanno letto hanno capito: forse è stato un post troppo autoreferenziale. Semmai, scusa la mancanza di chiarezza.

    Non chiuderei mai con un’accusa tanto generica come “chi semina vento”, se non puntualmente motivata nel post. L’accusa non era a Grillo, ma a Travaglio.

    Di lui dicevo appunto “Passaparola, in cui dava per scontata la malafede di qualunque persona e di qualunque scelta personale: come sappiamo, sono tutti dei venduti.”

    La mia opinione è che a Travaglio quel commentatore (il più votato), e tanti altri commentatori, abbiano applicato lo stesso metodo (che io trovo sbagliato) che Travaglio applica a tutti [l’excerpt di questo post è “Grillini dànno del corrotto a Travaglio per i motivi per i quali Travaglio dà del corrotto a chiunque”]. Insomma, è lui che ha seminato vento, ed è lui che è l’epurato dai più puri (quei commentatori ex suoi afficionados).

  21. dtm – 3 October 2011, 14:26 (n° 21)

    Nell’ultimo post è stato esplicito.
    Che tristezza.

  22. Giovanni Fontana – 3 October 2011, 14:39 (n° 22)

    dtm scrive::

    Non è l’unico giornale con pubblicità di Eni e BancaIntesa. Di solito questi strali li fa contro Repubblica, le-dieci-domande-ma-poi-De-Benedetti.

    Dtm, ti rendi conto che stai facendo una difesa a prescindere? Secondo te qual è il giornale duro e puro? Repubblica? Dài.

    Fra l’altro, dopo aver parlato del “nuovo giornalismo che avanza” di Padellaro e Furio Colombo.

    dtm scrive::

    Mica pensa di essere l’unico libero

    “Questo blog ha annunciato quattro anni fa il nostro default economico nel silenzio dei media. Non era difficile dirlo, bastava essere liberi.”
    dtm scrive::

    Mi interessava capire come la chiusura di Passaparola potesse peggiorare la tua opinione su Travaglio. Se ho capito bene è rimasta brutta come prima.

    No. Ti ho risposto: la chiusura di Passaparola perché Grillo fa post deliranti e fascisti è qualcosa che migliora la mia opinione di Travaglio (anche lui ha un limite alla malafede). Se, come dice Mikimush, le due cose non sono collegate, e Travaglio non si è ricreduto su Grillo ma è solo per questioni contingenti, allora ritiro il miglioramento della mia opinione.

    Mi sembra coerente, no?

  23. Giovanni Fontana – 3 October 2011, 14:44 (n° 23)

    dtm scrive::

    Nell’ultimo post è stato esplicito.
    Che tristezza.

    Chi, cosa, dove?

  24. dtm – 3 October 2011, 14:50 (n° 24)

    Giovanni Fontana scrive::

    nel silenzio dei media

    “Nel silenzio dei principali organi di informazione, con sparute voci marginali a ventilare tale ipotesi” suonava meglio? Non lo puntualizza tutte le volte per barbara sintesi, ma l’ha scritto nel blog più volte.

    Giovanni Fontana scrive::

    Mi sembra coerente, no?

    Sì sì sì, avevo capito male io.

    Nell’ultimo post attacca il fatto molto esplicitamente. Non sono ancora convinto che sia fascista ma ora penso seriamente che Grillo abbia un disturbo paranoide di personalità.

  25. dtm – 3 October 2011, 14:54 (n° 25)

    Grillo, qui.
    “una stampa immonda, veramente vergognosa che sta in piedi con finanziamenti pubblici, quindi chi non prende i finanziamenti pubblici e fanno paginate magari di pubblica, dell’Eni, Telecom, dell’Expo che è ancora peggio, credo sia ancora peggio, quindi non mi fido più di nessuno, rimarremo da soli, benissimo, andiamo avanti da soli.”

  26. Stefano – 3 October 2011, 15:07 (n° 26)

    Grillo e Travaglio stanno facendo la fine che meritano. Quando uno ce l’ha con tutti finisce inesorabilmente per restare solo con se stesso a rimirarsi l’ombelico. Poi, se guardate bene, più che fare qualcosa di utile si limitano a fare i due galli nel pollaio che si contendono le 4 misere galline che gli son rimaste.

  27. Mikimush – 3 October 2011, 16:06 (n° 27)

    Franco Rivera scrive::

    Mikimush scrive::
    Mi dici dove in quel commento si parla del collegamento tra il post e la chiusura di Passaparola?
    tre righe sotto

    scusa ma continuo a non trovarlo, me lo riporti per favore?

  28. Giovanni Fontana – 3 October 2011, 16:13 (n° 28)

    Mikimush scrive::

    Mikimush scrive::
    Mi dici dove in quel commento si parla del collegamento tra il post e la chiusura di Passaparola?
    tre righe sotto

    scusa ma continuo a non trovarlo, me lo riporti per favore?

    No, per me la questione è chiusa, fino a nuovi elementi. Travaglio ha detto che le due cose non c’entrano nulla.

    Edito il post.

    Franco: Noi non siamo come Travaglio o Grillo, quindi crediamo a quello che dice fino a evidenze del contrario.

  29. franco rivera – 3 October 2011, 19:43 (n° 29)

    Giovanni Fontana
    Franco: Noi non siamo come Travaglio o Grillo, quindi crediamo a quello che dice fino a evidenze del contrario.

    chiaro

    ma se il dubbio sul collegamento tra le due cose è venuto anche ai grillini, un motivo c’è

    è per quello che avevo postato il messaggio

    comunque la cosa ha poca rilevanza, quello che emerge da questa ennesima sparata di grillo, è che si salva solo chi approva e appoggia tutto quello che lui dice o fa, senza alcuna condizione

  30. Mikimush – 4 October 2011, 03:35 (n° 30)

    Giovanni Fontana scrive::

    Mikimush scrive::
    Mikimush scrive::
    Mi dici dove in quel commento si parla del collegamento tra il post e la chiusura di Passaparola?
    tre righe sotto
    scusa ma continuo a non trovarlo, me lo riporti per favore?
    No, per me la questione è chiusa, fino a nuovi elementi.

    Ma rispondi per conto terzi? :-P Io stavo chiedendo a Franco: quella cosa che dice lui io non la trovo…

  31. Mikimush – 4 October 2011, 04:49 (n° 31)

    Giovanni Fontana scrive::

    Mi riporti dove ho detto che hai motivazioni irrazionali?
    “purtroppo è ovvio ed evidente che Grillo ti stia sulle cosiddette al punto che quando ne parli perdi il lume della ragione”
    Razionale: Aggettiv. Ragionevole, che ha ragione, che attiene alla ragione.

    TU mi hai scritto:

    Questa di delegittimare le opinioni altrui accusandole d’essere causate da irrazionale moto d’antipatia è sciocca

    quindi ripeto: mi riporti dove ho detto che hai motivazioni irrazionali?
    SUlle tue motivazioni non ho fatto parola. Saranno valide e suffragatissime – quando e dove l’ho messo in dubbio? – ma secondo me ti hanno fatto diventare Grillo talmente antipatico che in certi casi (come in questo post) perdi in lucidità di analisi, cioè il lume della ragione.
    Ragione: capacità di pensare in modo logico.
    Logico: Che si ricava inevitabilmente da certe premesse o da certi fatti.

    Che Travaglio avesse chiuso Passaparola per il post di Grillo non si ricavava inevitabilmente da certe premesse o da certi fatti.
    Di conseguenza non era una conclusione logica.
    Di conseguenza non era ragionevole.
    Di conseguenza, secondo me, in questo caso hai “perso il lume della ragione”, quando invece di solito ti trovo molto logico.

    Non è ovvio ed evidente un cavolo.

    “purtroppo è ovvio ed evidente che Grillo ti stia sulle cosiddette”, perchè PER ME è ovvio ed evidente. Perchè io devo specificare che si tratti di mie opinioni, come è palese, mentre tu no?
    E comunque:

    Non è ovvio ed evidente un cavolo

    Non critico Grillo perché mi sta sulle palle. Semmai mi sta sulle palle per le critiche che gli faccio.

    Quindi ti sta sulle palle o no?
    Perchè non è ovvio, non è evidente, ma ciononostante pare che sia vero.

    Quelle sono le mie opinioni su Grillo, che io credo essere suffragate da tonnellate di dati e considerazioni. Non hanno nulla a che vedere con moti d’antipatia.

    Daje…mi riporti il passaggio in cui ho scritto che le tue opinioni su Grillo siano dovute a moti d’antipatia?

    Forse così la mia apertura è più corretta:
    “purtroppo, secondo me, è ovvio ed evidente che Grillo ti stia sulle cosiddette (per le critiche che gli fai)”

    Falso. Il Fatto Quotidiano è stato chiaramente nominato: “giornali puri e duri che, mentre incassano, attaccano il Sistema con la forza di un cane da pagliaio”.
    Ho nominato il FQ perché è l’unica novità. Che Grillo attaccasse il Popolo Viola e la Chiesa non è una notizia

    Vero, sembra proprio che suggerisca il FQ.
    Comunque è una scelta molto “giornalistica” quella di tacere alcune parti per metterne in risalto altre, ma personalmente non mi piace perchè si avvicina pericolosamente all’alterazione della verità.
    In questo caso particolare, poi, mi sembra una grossa forzatura.

    Queste due aperture ti sembrano aderenti con il post di Grillo?
    “Beppe Grillo ha fatto un post delirante e fascista in cui accusava Vendola di qualunque cosa succeda nella Via Lattea”;
    “Beppe Grillo ha fatto un post delirante e fascista in cui accusava l’Espresso di qualunque cosa succeda nella Via Lattea”.
    A me no, e infatti non sono diversi dalla tua.

    e di certo non avrebbe fatto pensare a nessuno che era questa la ragione per la quale Travaglio aveva interrotto la collaborazione.

    intendi dire che hai estratto quello che ti sembrava più utile per suffragare la tua illazione che Travaglio avesse chiuso Passaparola per via del post di Grillo?

    Mi riporti le calunnie di cui sopra, che non le trovo?”
    Quelle di prendere soldi da Banca Intesa per fare il finto cane da guardia.

    Ok, capito

    Oltretutto concluso con “Chi ha seminato vento raccoglierà tempesta”, a dire che a Grillo sta ricevendo quello che si è meritato.
    Ah, nonnò. Qui allora c’è un’incomprensione

    Ora è chiaro, in effetti avevo capito male io.

  32. Giovanni Fontana – 4 October 2011, 13:16 (n° 32)

    Mikimush scrive::

    Daje…mi riporti il passaggio in cui ho scritto che le tue opinioni su Grillo siano dovute a moti d’antipatia?

    Ti ripeto: se dici che uno mi sta tanto antipatico che perdo il lume della ragione, stai dicendo che le mie critiche a grillo non si esauriscano in motivi razionali.

    Mikimush scrive::

    intendi dire che hai estratto quello che ti sembrava più utile per suffragare la tua illazione che Travaglio avesse chiuso Passaparola per via del post di Grillo?

    Ahaha, la mia “illazione”? Ma se il post parla di tutt’altro, e quella cosa è completamente ortogonale alla questione. Come mi pare chiaro, la mia opinione di Grillo non cambia in base a cosa ne pensa Travaglio. Quindi riportavo un fatto di cronaca come l’avevano raccontato tutti, poi quando mi hai spiegato che non è stato così ho rettificato il post.

    Anzi, mi dovresti dire: apprezzo di vedere che tu, a differenza di Grillo, non ti metti a dubitare delle parole delle persone.

  33. dtm – 4 October 2011, 20:40 (n° 33)

    Giovanni Fontana scrive::

    Ti ripeto: se dici che uno mi sta tanto antipatico che perdo il lume della ragione, stai dicendo che le mie critiche a grillo non si esauriscano in motivi razionali.

    mettiamola così: non ho mai letto insulti gettati così in allegria contro nessun’altro (tipo Lui), nonostante abbia fatto e faccia cose ben peggiori.

    Una cosa su Travaglio: se ho capito bene, pensi che il “ragionamento” che porta il commentatore a dare a Travaglio del venduto sia lo stesso che Travaglio applica nei suoi articoli. ho capito male?

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti