Dopo il matrimonio la festa

30 March 2009, 12:29 | Diario dalla Palestina | Commenti: 5

Dopo il matrimonio la festa – Diario della Palestina 187

Di materiale arretrato ne ho tanto, questo è proprio molto arretrato: devo pubblicarlo da questo matrimonio qui, a cui è – appunto – seguita la festa!

Tutto in stile molto palestinese.

La cosa che avevo notato subito erano i tantissimi baci e abbracci fra zii/fratelli della sposa e sposo, quasi fosse chiaro il passaggio del testimone. Una cosa così ostentata che pare difficile immaginare che fosse “naturale”.

Come vedete l’addobbo, estremamente kitsch, dove andranno a sedere gli sposi:

1-addobbo

L’arrivo dei neo-sposi!

2-arrivano-gli-sposi

Quando vengono alzati in aria per festeggiare, lui viene preso in spalla da tutti, mentre lei – altrimenti sarebbe scandalo – viene alzata appoggiata su di una sedia, nessuno deve toccarla!

3-lei-sedia-lui-a-mano

Lui porge lo spumante (è un matrimonio cristiano!) a lei, e lei porge lo spumante a lui, con le braccia incrociate:

5-lo-spumante-davanti-alla-torta-incrociato

E il taglio della torta avviene con una sorta di sciabola, lui guida, lei ha la mano su quella di lui:

5a-il-taglio

Alla fine, c’è il ballo dei due sposi, portano dei barattoloni dal quale esce ghiaccio secco, cosicché si formi questa sorta di nebbia. Questo abbraccio è il momento più equivoco. Durante tutta la festa gli sposi non si toccano, soltanto per mano, un bacio non sia mai.

6-ghiaccio-secco-e-ballo-da-soli

Alla fine della festa c’è la processione delle candele, tutte le ragazzine, le bambine, le donne non sposate, prendono in mano una candela e si mettono in fila, come a una processione, e portano queste candele alla sposa:

7-processione-delle-candele

E tutti applaudono:

4-tutti-applaudono

– Commenti:



5 Commenti presenti su “Dopo il matrimonio la festa” – Feed

  1. Emidio – 30 March 2009, 13:18 (n° 1)

    quindi stai facendo volontariato in Campania? o si è aperto un varco spazio-tempo?

  2. angia – 30 March 2009, 19:20 (n° 2)

    mi viene l’orticaria solo a guardarle,’ste foto…
    brr..la poveretta che sorride nel suo abito bianco,è solo passata di mano,da un proprietario ad un altro.

  3. giovanna – 30 March 2009, 20:57 (n° 3)

    il tagliare con un coltello il collo dello spumante ed il primo sorso a braccia incrociate si fa anche qui.

  4. Giovanni Fontana – 31 March 2009, 00:25 (n° 4)

    @ angia:
    Devo dirti che in questo, raro, caso mi sento di dire che lei sia veramente felice. La sua famiglia è molto libera, la conosco, sarà anche perché il padre è scappato vent’anni fa.
    Sia lui che lei lavorano in Israele, e credo che – almeno per gli standard palestinesi – lei sarà molto libera.

  5. angia – 31 March 2009, 16:07 (n° 5)

    mi piacerebbe tanto conoscerli,’sti benedetti standard….magari sono anni luce lontano dai nostri,ma forse è meglio non pretendere l’impossibile,no?
    si,lei sembra felice,ma alle feste di matrimonio le donne sembrano tutte felici,chissà dopo qualche anno,se sorriderà ancora così?
    glielo auguro.

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti