E buon Undici Settembre a tutti

11 September 2010, 15:33 | Il Male curabile, link und recht | Commenti: 2

interesse 3 su 5

In genere non mi piacciono le commemorazioni dell’Undici Settembre, anche perché spesso hanno una sproporzione e un afflato retorico eccessivamente americano, che non apprezzo completamente.

Perciò, una cosa che posso consigliare di fare, è leggere questo articolo scritto tre anni fa Hassan Butt, un ex-terrorista islamico nel Regno Unito. È una storia buona da leggere un Undici Settembre, specie questo Undici Settembre, e inizia così:

Quando ero ancora un membro della Rete Jihadista Britannica, una serie di gruppi terroristici semi-autonomi collegati da una sola ideologia, mi ricordo come celebravamo con delle grasse risate tutte le volte che in televisione le persone proclamavano che la sola causa degli atti di terrorismo islamici come l’Undici Settembre o le bombe a Madrid e Londra fossero causa della politica estera dell’Occidente.

Biasimando il governo per le nostre azioni, coloro che parlavano delle “bombe di Blair” facevano propaganda per noi. E, ancora più importante, ci aiutavano a portare via l’attenzione da un esame critico di quello che era il vero motore della nostra violenza: la teologia islamica.

– Commenti:



2 Commenti presenti su “E buon Undici Settembre a tutti” – Feed

  1. Luca – 12 September 2010, 18:57 (n° 1)

    Grazie per il link.

    Rispondi  |  Cita
  2. Francesco Ottaviano – 14 September 2010, 19:08 (n° 2)

    consiglio di vedere questo interessante video:
    http://www.youtube.com/watch?v=Ib9rofXQl6w

    Rispondi  |  Cita

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti