E grazie, Pasteur

26 October 2009, 21:07 | Ogni me è politico | Commenti: 9

Oggi ho fatto nove vaccini per malattie con dei nomi altisonanti. Una specie di visita per la profilassi contro la Malaria, il vaccino contro la Febbre Gialla (le metto tutte maiuscole così fa più effetto), contro il Tifo, contro epatite A e B, contro il colera, e infine il trattamento contro la diarrea del viaggiatore, che forse di tutte le cose “del viaggiatore” è quella meno cool.
Ci pensate? Ho un po’ di tutti questi virus dentro il corpo!

Vado in Burkina Faso, dove Fausto Coppi prese la malaria che lo uccise. Ma non vado a correre in bici, quindi non vi preoccupate. In questa settimana pre-partenza vi racconterò dove vado e a fare cose cosa, partendo da questo e questo.

– Commenti:



9 Commenti presenti su “E grazie, Pasteur” – Feed

  1. tfrab – 26 October 2009, 22:50 (n° 1)

    ma coppi non si era preso la malattia mentre andava a caccia?

  2. Giovanni Fontana – 26 October 2009, 22:52 (n° 2)

    @ tfrab:
    Beh, sì, però era andato lì per un giro di qualche cosa. Per andare in bici.
    Dopodiché non andrò neanche a caccia!

  3. V.V. – 27 October 2009, 00:56 (n° 3)

    eh??ndo vai?

  4. davide – 27 October 2009, 09:43 (n° 4)

    vieni in Africa anche tu!

  5. angia – 27 October 2009, 16:28 (n° 5)

    Spero tu convinca quanta più gente possibile che le mutilazioni genitali femminili sono una crudeltà.
    Ma sapremo qualcosa durante la tua permanenza laggiù?
    Se non c’è l’Adsl, come si fa?
    Burkina Faso….
    Se incontri Ualter Ueltroni, salutamelo.
    (o sta ancora a Roma?) :-)

  6. Giovanni Fontana – 27 October 2009, 16:34 (n° 6)

    @ angia:
    Internet c’è, l’ADSL non lo so!

  7. angia – 27 October 2009, 16:44 (n° 7)

    Bon, allora siamo a posto.

  8. Billy Pilgrim – 28 October 2009, 03:23 (n° 8)

    Giovanni, ti stimo. Io in un landlocked state africano non c’andrei mai, neanche a pagare. Non ancora, almeno. :)

  9. Billy Pilgrim – 28 October 2009, 03:23 (n° 9)

    (neanche se mi pagassero, eh!)

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti