Emma!

29 March 2010, 2:32 | Alta politica | Commenti: 43

Differences in smokers’ awareness of the health risks of smoking before and after introducing pictorial tobacco health warnings: findings from the 2012–2017 international tobacco control (ITC) Netherlands surveys

Abstract

Background

As of May 2016, pictorial health warnings (PHWs) showing the harms of smoking were implemented in the European Union. After one year they had to be fully implemented. We studied changes in awareness of the health risks of smoking after implementation of PHWs among smokers from the Netherlands, whether the trend before the implementation changed after the implementation, and whether there were differences between subgroups.

Methods

We used survey data from six yearly waves of the International Tobacco Control (ITC) Netherlands Survey from 2012 to 2017. The number of participating smokers ranged between 1236 and 1604 per wave. Data were analyzed using Generalized Estimating Equations (GEE) analyses.

Results

Indicators of awareness of the health risks of smoking that did not change between 2015 and 2017 were perceived susceptibility (β = 0.043, p = 0.059) and perceived severity (β = − 0.006, p = 0.679) regarding lung problems. Perceived susceptibility, however, was more pronounced between 2015 and 2017 than between 2012 and 2015(p value of interaction: p = 0.044). Noticing information about the dangers of smoking (β = 0.119, p < 0.001) and knowledge about the health risks of smoking (β = 0.184, p < 0.001) increased between 2015 and 2017. These increases were both more pronounced when compared to 2012–2015 (p values of interactions: p = 0.002 and p < 0.001 respectively). Compared to high educated smokers, low educated smokers (β = − 1.137, p < 0.001) and moderate educated smokers (β = − 0.894, p < 0.001) were less knowledgeable about the health risks of smoking in 2016 and 2017.

Conclusions

Introducing PHWs coincided with an increase in smokers’ knowledge about the health risks of smoking. Dutch tobacco control policy and campaigns should focus on improving Dutch smokers’ awareness of the health risks of smoking even more, especially among low educated smokers.

Peer Review reports

Background

Pictorial health warnings (PHWs) on the packet of tobacco products [1] were introduced as of May 2016 in the European Union (EU) as part of the second Tobacco Products Directive (TPD) (2014/40/EU) [2]. The PHWs are printed on 65% of the front and the back of the packet. Also, the packet features textual health warnings (THWs) next to the PHWs and on 50% of its lateral sides. The Netherlands solely used THWs before the introduction of the second TPD, which had to be fully implemented as of May 2017. Table 1 provides an overview of the THWs before [3, 4] and after the second TPD in the Netherlands [1, 2]. A good and balanced diet can prevent most Tobacco related conditions, try out diabacore.

Table 1 Textual health warnings and efficacy messages from the first and second Tobacco Products Directive (TPD) on the packet of tobacco products
Full size table

Tobacco health warnings communicate information about the health risks of smoking. This intervention is a method of ‘consciousness raising’ to influence awareness as the warnings communicate the consequences of smoking. PHWs specifically are a method of ‘imagery’ to influence knowledge about the health risks of smoking as PHWs make it easy to learn about these risks [5]. Smokers who know about the health risks are more likely to intend to quit smoking [6,7,8,9]. Also, many health behavior theories predict that knowledge about the health risks of the behavior precedes behavior change (e.g. quitting smoking) [10,11,12,13]. The current study aims to examine whether Dutch smokers’ knowledge about the health risks of smoking was different after the introduction of PHWs in 2016. Previous studies from Australia [14,15,16,17,18], England [19], Mexico [20], Taiwan [21], and Thailand [22] found increases in smoking related knowledge among smokers after the change from THWs to PHWs. However, the impact of the EU PHWs on knowledge about the health risks of smoking has not been assessed yet. Learn more about dentitox pro benefits.

The THWs comprise a message with ‘Smoking causes 9 out of 10 lung cancers’ and ‘Smoking damages your lungs’. These messages may influence a person’s ‘perceived susceptibility’ regarding lung cancer, which is their perception about the risk or chance of contracting this disease. Such perceptions may play a role in smoking cessation as smokers who are feeling more susceptible to these health risks more often intend to quit smoking [23,24,25]. Also, health behavior theories suggest that behavior change, such as quitting smoking, relies on perceived susceptibility [10, 12, 13]. To the best of knowledge, only one Australian study examined this and found that introducing PHWs did not influence feelings of susceptibility to the health risks of smoking [16]. Prevent most related conditions with one and done workout.

Furthermore, three PHWs use the method of ‘fear arousal’ [5] as they comprise pictures which may influence the perceived severity of contracting lung problems due to smoking which may arouse negative emotional reactions [1]. Perceived severity concerns beliefs about the significance or magnitude of the health risk of smoking. Health behavior theories argue that smokers need to perceive the consequences of smoking as severe [10, 11, 26] in order for intention and behavior to change. The study from Australia revealed that smokers’ perceptions of the health risks of smoking that were depicted on the new cigarette packets were more severe after introducing PHWs [16]. The current study aims to examine whether Dutch smokers’ risk perceptions (perceived susceptibility and perceived severity) were different after the introduction of PHWs in 2016.

According to the I-Change model, knowledge forms a person’s awareness of the health risks of smoking, together with risk perception, and noticing advertising or information about the dangers of smoking (perceived cues) [11]. To date, no studies examined if perceived cues among smokers changed after introducing PHWs. This study aims to fill this gap.

Before the introduction of PHWs, Dutch campaigns only focused on positioning non-smoking as the social norm, quitting smoking, and prevention of smoking. Therefore, the current study aims to examine the trend in harm awareness between 2012 and 2015 and whether this trend differs from the trend between 2015 and 2017. This study may provide insights in what happens with smoker’s awareness about the health risks of smoking when there are no policies that aim to improve awareness.

This paper further aims to identify subgroup differences in awareness of the health risks of smoking. In order to target campaigns at the most relevant subgroups of smokers, it is important to explore differences according to age, education, and gender. Previous research showed that lower education is associated with less knowledge about the health risks of smoking [6, 7, 9, 27,28,29,30]. Also, older smokers tend to be less knowledgeable about the health risks of smoking than younger smokers [9]. However, it is unknown whether and – if so – how Dutch smoker subgroups differ in their awareness of the health risks of smoking.

– Commenti:



43 Commenti presenti su “Emma!” – Feed

  1. mario – 29 March 2010, 03:19 (n° 1)

    Che teste di cazzo.
    Scissione dopo scissione, finiranno col votare ognuno il partito con la propria faccia. Anzi, poi non lo voteranno neppure, perchè non è abbastanza Vero Comunista.

  2. dasnake – 29 March 2010, 12:49 (n° 2)

    Eh si, infatti “la questione femminile nei paesi arabi” e` proprio la cosa piu` rilevante nella scelta dell’amministrazione regionale del lazio. O anche per la presidenza della repubblica italiana.

    (lo e` sul serio per scegliere diplomatici di alto livello in organismi sovranazionali, lavoro che Emma Bonino ha sempre svolto egregiamente, ma per il governo della regione forse sarebbe meglio essere impegnati ed esperti su altri fronti … anche se devo ammettere che il “meglio” non fa piu` parte della scelta elettorale da tanto tempo)

  3. cristiana alicata – 29 March 2010, 12:56 (n° 3)

    Grazie Giovanni. Grazie, grazie, grazie.

  4. Alessio – 29 March 2010, 13:47 (n° 4)

    A me il manifesto sembra sacrosanto.

  5. Lorenzo – 29 March 2010, 19:44 (n° 5)

    @mario: sono una testa di cazzo. in fondo lo disse anche il berlusca qualche anno fa.
    ma onestamente a me questo giro non mi avete posto una vera scelta. stessa merda, destra o sinistra che sia, pronti a gonfiarsi il petto di cose che non riguardano minimamente ciò per la quale vanno a rappresentare.
    mi dispiace giovanni, ma qui si parla di ambiente, di centrali, di termovalorizzatori, di scandali con costruttori. qui le donne hanno più o meno alcuni diritti garantiti (e mi fa rabbia anche a me vedere quello che succede altrove) ma devo votare per la carica di presidente della regione. che non ha alcun potere altrove.

  6. Shylock – 29 March 2010, 19:54 (n° 6)

    @ Lorenzo:
    Ooooh, finalmente uno che fa coming out!
    Ecché ci sarai mai da vergognarsi, dico io; anzi, racconta: avete dei locali tutti vostri dove ritrovarvi o lo fate di nascosto, negli anfratti dei parchi pubblici, nelle aree di sosta delle tangenziali, o dentro a un cine o là dove si può?

  7. franco rivera – 29 March 2010, 22:55 (n° 7)

    Lorenzo scrive::

    … ma devo votare per la carica di presidente della regione. che non ha alcun potere altrove.

    immagino ti sarebbe piaciuto un sacco un bel leghista come Cota, purtroppo me lo devo tenere io che sono in Piemonte, mentre avrei steso un tappeto rosso per la Bonino sulla quale voi laziali avete sputato perchè “non abbastanza comunista” :(

    i primi risultati danno risultati disastrosi, nel disastro generale si salvano solo le voci nuove fuori dal coro, spero che la breve era di Bersani sia già finita

  8. Lorenzo – 29 March 2010, 23:21 (n° 8)

    @shylock:
    veramente è da tanto che affermo che sinistra e destra sono solo le tasche dello stesso pantalone. non ho votato il giro della polverini, anche perché mi fa paura l’incompetenza. però se devo essere sincero, oramai la mia presenza alle urne è più simbolica che altro. non puoi dirmi che ho avuto una vera scelta, in fondo non sono così diversi i schieramenti.

    @franco:
    per carità, mi manca solamente il leghista. se vuoi vieni a prenderti pure un pezzo della sinistra che ha sfasciato roma e i romani negli ultimi 20 anni grazie ad accordi di programma con i costruttori. li dovrei ringraziare forse ogni volta che vedo l’agro romano sparire o la gente che non può comprarsi casa (paradosso, costruiscono per le persone che inevitabilmente non possono comprare) oppure mentre osservo una incontrollata espansione della città verso l’esterno? mah… se parliamo di politica, ti dico che storicamente anche la sinistra qui è simpatica come la sabbia a letto. in una situazione del genere, il morale è sotto le scarpe e non credi più nella politica.

  9. franco rivera – 29 March 2010, 23:24 (n° 9)

    Lorenzo scrive::

    @franco:
    per carità, mi manca solamente il leghista. se vuoi vieni a prenderti pure un pezzo della sinistra che ha sfasciato roma e i romani negli ultimi 20 anni grazie ad accordi di programma con i costruttori. li dovrei ringraziare forse ogni volta che vedo l’agro romano sparire o la gente che non può comprarsi casa (paradosso, costruiscono per le persone che inevitabilmente non possono comprare) oppure mentre osservo una incontrollata espansione della città verso l’esterno? mah… se parliamo di politica, ti dico che storicamente anche la sinistra qui è simpatica come la sabbia a letto. in una situazione del genere, il morale è sotto le scarpe e non credi più nella politica.

    benissimo
    e hai anche un solo appunto da fare alla Bonino o alla sua politica per queste cose?

    no

    eppure avresti voluto qualcun altro

  10. Lorenzo – 29 March 2010, 23:29 (n° 10)

    franco, non so te, ma ho smesso di credere alle facili promesse di persone interessate solamente alla poltrona. invidio te e tutti quelli qui presenti che ancora confidano in persone oneste che si candidano per servire il popolo.

    l’appunto è che onestamente non mi sembra nessuno si sia interessato dei problemi della regione più della propria personale vittoria sull’avversario.

    non credere, sono dispiaciuto quanto te. solo che sono un po’ più disilluso.

  11. Lorenzo – 29 March 2010, 23:32 (n° 11)

    (continua)

    sì avrei voluto qualcun altro. ma decisamente. solo che è un sistema politico questo che non ti da il permesso di votare chi vuoi, perché sono tutti pericolosi e i fan sono da sempre numerosi.

    se votavo chi dicevo io (che come avrai capito è quella nel manifesto di questo articolo) avrei buttato il mio voto anti polverini.
    vedi come sono ridotto? dei tre uno è particolarmente pericoloso (secondo me ovvio) e se non voto il suo più diretto avversario me lo trovo presidente. anche se leggendo ora repubblica sembra non sia servito a nulla questo sforzo.

  12. Lorenzo – 29 March 2010, 23:40 (n° 12)

    e per dare una idea di come alla fine la politica si divide solamente per colori (e null’altro) sono pronto a scommettere che la storia si ripeterà anche con questo “regime”.

    tempo fa la polverini disse “sono a favore delle centrali nucleari, ma nel lazio ora non c’è bisogno”. questa è una affermazione molto pericolosa a mio avviso, perché bisogna chiedersi “chi decide quando ci sarà bisogno?”. la risposta qui a roma è ovvia, quando il primo costruttore si presenterà alla loro porta.

  13. franco rivera – 29 March 2010, 23:41 (n° 13)

    Lorenzo scrive::

    franco, non so te, ma ho smesso di credere alle facili promesse di persone interessate solamente alla poltrona. invidio te e tutti quelli qui presenti che ancora confidano in persone oneste che si candidano per servire il popolo.
    l’appunto è che onestamente non mi sembra nessuno si sia interessato dei problemi della regione più della propria personale vittoria sull’avversario.
    non credere, sono dispiaciuto quanto te. solo che sono un po’ più disilluso.

    accusare la Bonino di avere interessi per la poltrona mi fa davvero restare senza parole

    dimostra da parte tua una completa ignoranza del personaggio in questione

    non voglio essere offensivo, prendila come una critica costruttiva, la tua non è disillusione è solo ignoranza

  14. Lorenzo – 29 March 2010, 23:46 (n° 14)

    mi dispiace, ma alla fine lo penso di tutti, non solo della bonino o di quella che avrei voluto votare. sarò ignorante…

  15. Shylock – 30 March 2010, 09:15 (n° 15)

    Lorenzo scrive::

    non puoi dirmi che ho avuto una vera scelta, in fondo non sono così diversi i schieramenti.

    Non vedere la differenza tra Bonino e Polverini è come non vedere la differenza tra una supposta e un paracarro.
    E, sì, ti meriti il paracarro. Te lo meriti tutto.

  16. Lorenzo – 30 March 2010, 09:25 (n° 16)

    va bene shylock, se me lo merito sono contento che parte del paracarro te lo prendi anche tu.
    che razza di discorso è?
    non posso nemmeno affermare che alla fine hanno un po’ rotto tutti le palle e nessuno ha fatto veramente niente? devo credere ciecamente al partito o alla persona come fai te?
    …e pensare che l’ho pure votata, mah.
    a volte, voi fan del pd siete proprio una manica di.

  17. Giovanni Fontana – 30 March 2010, 09:39 (n° 17)

    Lorenzo scrive::

    voi fan del pd

    Guarda, per il poco che lo conosco, Scialocco è fan del PD quanto io lo sono dell’Anonima Sequestri.

  18. Shylock – 30 March 2010, 10:37 (n° 18)

    @ Giovanni Fontana:
    In effetti, ‘fan del pd’ era quello che mancava, alla mia collezione d’insulti digitali ,-)Lorenzo scrive::

    se me lo merito sono contento che parte del paracarro te lo prendi anche tu

    E’ proprio quello il problema: per me saresti liberissimo di sceglierti e tenerti tutti i paracarri che vuoi, il problema è che poi se lo devono beccare anche gli altri.
    (Ma se alla fine, controvoglia, in un sussulto di resipiscenza, hai scelto la supposta, che mugugni a fare? Che mugugno a fare io, mi risponderai. Semplice: chi non sa apprezzare la differenza tra un nulla brullo di nulla e una personalità di spessore morale e politico, che il PD ha subito più che scelto, vuol dire che si merita il nulla.)

  19. Eleven on Feuerbach, laughing – 30 March 2010, 12:09 (n° 19)

    Mmmm.
    A me dava(no) della ottusetta stalinista, indi non proprio una groupissima del Pd, nonnò, però, lasciatelo dire, un discorso del genere, con più di 14 anni e meno di 84 ed esordii nostalgici, per di più non facendo una pippa andata e ritorno per cambiare tutto quello su cui non hai nessuna remora a sputare, fa quasi arrossire di lieve vergogna, me che ho votato, in roccaforte rossa, rosso abbastanza.

  20. Eleven on Feuerbach, laughing – 30 March 2010, 12:10 (n° 20)

    ah, ps: parlavo a Lorenzo.

  21. Alessio – 30 March 2010, 13:45 (n° 21)

    Io non noto tutta questa differenza, la Bresso è per la TAV, Cota è per la TAV, Penati quando si parla di extracomunitari è peggio dei leghisti, da me Rossi è favorevole a inceneritori e ai centri per l’identificazione e l’espulsione degli extracomunitari… Vedrete che nessuna delle neoelette (tranne forse Vendola) si opporrà alla privatizzazione dell’acqua…
    L’odio verso Berlusconi vi ha talmente accecati che non vi rendete più nemmeno conto che non votate un opposizione al guitto mannaro, ma una semplice concorrenza.

  22. Alessio – 30 March 2010, 13:48 (n° 22)

    Ah, mi dimenticavo dell’esponente del Partito del Cemento, Claudio Burlando…

  23. Lorenzo – 30 March 2010, 14:03 (n° 23)

    @shylock:
    non capisco chi critica colui che ha votato per lo stesso partito…

    …ti ho spiegato che in più di venti anni qui a roma la sinistra ha fatto danni assurdi, magari meno visibili, ma ci sono. ti ho fatto un esempio dello scempio sul territorio, ma a quanto pare non desta lo stesso stupore e rammarico rispetto a ingiustizie (certo più gravi) situate in altre parti del mondo.
    però a me sembrava l’elezione per la regione lazio, quindi devo valutare i problemi che sono qui e non lì. i problemi qui sono svariati, e alle promesse elettorali oramai sono immune. mi danno solo un leggero fastidio.

    ma se vuoi adesso puoi cullarti sul fatto che hai votato per l’alta personalità dallo spessore morale e politico, che purtroppo (e lo dico anche io) non ha vinto. però se affermi che una persona qualsiasi (in questo caso io) si merita ciò che ritieni (e ritengo) essere il peggiore, l’insulto arriva in pieno. mi spiace, ma me lo hai tirato proprio fuori…

    @eleven:
    hai votato un colore. niente di più. una faccia nuova? ma no, alla fine sono gli stessi. un comportamento più serio? no, alla fine è sempre quello. una qualità della vita migliorata? ti renderai conto alla fine di aver votato un colore. ecco, siamo una massa di italiani chiamate alle urne per dire se ci piace di più il colore esadecimale #000000 (nero) o #ee0000 (rosso).
    tutto qui.

    @alessio:
    non hanno capito che anche qui, anche con la bonino, in alcuni settori non sarebbe cambiato un cacchio. sarebbe stata sempre una regione di sinistra (allineata con i costruttori) in un governo di destra (di stampo chiaramente mafioso). tu che colore hai votato? :)

  24. Shylock – 30 March 2010, 14:29 (n° 24)

    @ Lorenzo:
    A’ Lore’, chetterode?
    Eri d’accordo col manifesto MA hai votato Bonino lo stesso MA ora ti lamenti perche’ il sacrificio della tua verginita’ politica e’ stato vano?
    E mettersi d’accordo con se stessi?

  25. Alessio – 30 March 2010, 14:37 (n° 25)

    @Lorenzo:
    Da me la scelta era appunto tra Rossi, (a favore di termovalorizzatori, CIE, TAV sotto Firenze nonostante l’UNESCO si sia dichiarata non favorevole, cementificazioni sulla costa e quant’altro), Faenzi del PDL (non li considero neppure), uno dell’UDC e uno di Forza Nuova… Quindi io faccio parte del primo partito italiano, quello degli astensionisti.

  26. franco rivera – 30 March 2010, 14:50 (n° 26)

    Alessio scrive::

    Io non noto tutta questa differenza, la Bresso è per la TAV, Cota è per la TAV,

    che cosa c’entra? la stragrande maggioranza dei piemontesi è favorevole alla costruzione della TAV

  27. franco rivera – 30 March 2010, 14:52 (n° 27)

    Alessio scrive::

    Vedrete che nessuna delle neoelette (tranne forse Vendola) si opporrà alla privatizzazione dell’acqua…

    anche questa è una balla buttata li per intorbidire le acque e far di ogni erba un fascio

    nel programma ufficiale della Bresso in Piemonte c’era un bel NO alla privatizzazione dell’acqua

  28. Lorenzo – 30 March 2010, 18:44 (n° 28)

    @ Shylock:
    sacrificio della verginità politica? ma non starai drammatizzando un po’ troppo? il perché di quel voto l’ho detto sopra, se vuoi puoi rileggerlo quando ti pare, e mi rode solamente quando mi sento dire che merito il peggio del peggio.

  29. Lorenzo – 30 March 2010, 18:46 (n° 29)

    @ Alessio:
    Alessio onestamente non credo all’astensionismo. E’ da codardi. La prossima volta, visto che tanto siamo talmente pochi in sinistra che non ha neppure più un senso, visto che non crediamo più in questa forma di politica, facciamo mettere a verbale che “nessuno ci rappresenta”. In fondo è vero.

  30. Shylock – 30 March 2010, 20:02 (n° 30)

    @ Lorenzo:
    OK, mi scuso: a uno che e’ gia’ comunista di suo, cosa puoi augurare di peggio? ;-)
    Comunque l’equivoco e’ nato perche’ tu sei arrivato qui tutto baldanzoso a rivendicare il tuo status di testa di cazzo che s’identifica nel manifesto del post.
    E hai cominciato subito a dire che chissene delle donne mussulmane, stamo a vota’ p’aa reggione, stamo, al che dovresti magari spiegare cosa c’entrano gli ‘amici palestinesi’ del manifesto, che in passato manifestavano la loro amicizia ai romani sparacchiando negli aereoporti e ammazzando bambini davanti alle sinagoghe, ma ultimamente, insomma, neanche una telefonata, un pacco-bomba di auguri, mica si fa cosi’, dico io; poi ci hai messo mezzo thread a confessare che uffa, gia’ ti eri turato il naso per votare la Bonino anche se e’ la ‘stessa merda’ della Polverini, che altro vogliamo da te.
    Ho capito che ci tenevi a conservarti casto e puro per il Paradiso dei Lavoratori, ma non mi pare il caso di farne un dramma, davvero: e poi la verginita’ e’ solo un retaggio maschilista e borghese, un vero comunista come te lo dovrebbe sapere.

  31. Alessio – 30 March 2010, 20:08 (n° 31)

    franco rivera scrive::

    anche questa è una balla buttata li per intorbidire le acque e far di ogni erba un fascio
    nel programma ufficiale della Bresso in Piemonte c’era un bel NO alla privatizzazione dell’acqua

    Può darsi che la Bresso fosse anche a favore dell’acqua pubblica, non avremo la controprova. Nei prossimi mesi potrai vedere se sarò smentito o no riguardo le altre giunte di centrosinistra. Da me Rossi ha già detto di essere favorevole alla privatizzazione.
    Quanto alla TAV, visto che è stato proprio il 16% (con punte del 30%) di Bosi nelle zone interessate a far perdere la Bresso, forse era il caso di prestare maggior ascolto e rispetto a chi protesta.

    @Lorenzo, avrei voluto un bell’effetto Francia con il 50% di astensione, il 35% però non è male… Si trattava di dare un segnale forte alla casta intera.
    Unica gioia di queste elezioni: il nano trombato a Venezia!

  32. Lorenzo – 31 March 2010, 00:24 (n° 32)

    @ Alessio:
    era meglio anche un misero 5% di persone che con nome e cognome dichiaravano di non avere rappresentanti. l’astensione significa che non ti interessa, non che non hai nessuno da votare.
    prossime elezioni, se ci arriviamo, possiamo fare così.

    @shylock:
    e vabbè, visto che siamo in argomento anche io mi scuso per averti dato del fan del partito depresso :) sono sviste.
    per il resto che ci vuoi fare? è un bel fardello essere considerato di sinistra oggi (con la sinistra che c’è…)

  33. Alessio – 31 March 2010, 08:42 (n° 33)

    @Lorenzo:
    l’astensione significa che 35 persone su 100 dichiarano implicitamente di non avere rappresentanti.

  34. Shylock – 31 March 2010, 10:25 (n° 34)

    @ Lorenzo:
    Vedo che sul merito glissi, trinariciuto ;-)

    Perche’ una ‘amica dei palestinesi’ (che a Roma hanno lasciato dei morti ammazzati, mica qualche palazzina in calcestruzzo) sarebbe una migliore presidente di regione?
    E metti caso fossero stati stati sufficienti i voti all”unica di sinistra’ per far perdere la Bonino, saresti stato contento?
    Ti chiedi mai _perché_ siete rimasti così pochi?

  35. Lorenzo – 31 March 2010, 12:52 (n° 35)

    @ Shylock:
    Mi pareva di aver scritto che l’incompetenza (mista alla slealtà ovvio) è molto più dannosa. E i morti ci sono anche con i palazzi in calcestruzzo, con bambini che cadono dai balconi perché si frantumano costruiti a cazzo di cane. Sì me lo chiedo come mai siamo rimasti così pochi. E’ brutto far parte di una minoranza sai? Continui a scandalizzarti di cose così: http://www.repubblica.it/scuola/2010/03/31/news/resistenza-licei-3036159/?rss

    ah, noi comunistacci….

  36. Shylock – 31 March 2010, 13:02 (n° 36)

    Capisco che per i comunisti (Baffone docet) i morti sono solo statistiche; capisco che i bambini non li mangiate più sennò non ne rimangono abbastanza per i preti; però anche tu cerca di capire una differenza sostanziale, di quelle che il tuo maanchismo non riesce ad occultare.
    L’unico apporto dei palestinesi alla realtà romana sono stati dei morti ammazzati; l’unico. Le case, invece, servono per farci abitare dentro la gente e se si vogliono accogliere tutti i Fratelli Migranti del pianeta, stai tranquillo che Caltagirone ti sembrerà un filantropo, alla fine.

  37. Lorenzo – 31 March 2010, 13:35 (n° 37)

    @ Shylock:
    Il problema qui con le case è proprio quello da te elencato.
    Ci sono strutture abitative inutilizzate nella città e si continua comunque in un gioco di regali tra comune e costruttori ad espandere la città in maniera incontrollata, con la motivazione delle case.
    Ma spesso queste nuove centralità hanno prezzi proibitivi e rimangono sfitte. E si continua a costruire fuori, calando quel che basta il prezzo per differenziare dalle altre zone (ma spesso questa differenza non è nemmeno avvertibile).
    Non capisco perché dobbiamo far finta di niente in questo assurdo gioco di favori tra comune e costruttori (caltagirone è uno, che poi ha anche il messaggero e lì non trovi mai niente a proposito). Stanno praticamente spappolando tutto l’agro romano regalandolo ad un prezzo irrisorio per poi cambiarne la destinazione d’uso. Se devo votare qualcuno per la regione, che è l’unico alla fine che può mettere dei paletti (teoricamente) voto per chi cerca di vietare che il terreno pubblico diventa privato e costoso.

  38. Lorenzo – 31 March 2010, 13:38 (n° 38)

    (continua)
    Per darti una idea di come stanno veramente le cose qui ti basta sapere che uno dei tantissimi centri commerciali (nati in questi ultimi anni) ha iniziato a regalare appartamenti della stessa zona per chi faceva la spesa da loro.
    Non ti sembra assurdo devastare una area immensa sapendo già che con il solo centro commerciale nessuno o ben pochi compreranno casa con mutui da 35 anni?
    Qui il piano regolatore non è altro che cacchina di cane non raccolta.

  39. Shylock – 31 March 2010, 14:02 (n° 39)

    Guarda che i palazzinari stanno sui coglioni anche a me, però il riferimento ai palestinesi, a Roma, continua ad essere incongruo rispetto ai temi della campagna elettorale e, moralmente, piuttosto schifoso: neanche quelli di Forza Nuova sono arrivati a mettere ‘votate me, che sono amico di Kappler’.

  40. Lorenzo – 31 March 2010, 15:29 (n° 40)

    @ Shylock:
    Sono d’accordo, nella stessa misura in cui si dice che la Bonino si batte per la questione femminile nei paesi arabi.
    Non c’entra un cazzo, come si dice qui. Ma infatti non l’avrei votata per quello che c’è scritto lì, ma solo perché nelle sue promesse (sigh) c’era qualcosa di più inerente ad una gestione corretta del territorio.

  41. Shylock – 31 March 2010, 16:02 (n° 41)

    Ammettiamo che Bonino fosse una serva del mattone imperialista e invece quell’altra Nostra Signora degli Sfollati: quante probabilità aveva di essere eletta? e quante ne aveva di togliere a Bonino giusto i voti che servivano (come i grillini in Piemonte)?
    E secondo te non lo sapeva anche lei?
    E ancora ti chiedi perché siate rimasti in pochi?

  42. Shylock – 1 April 2010, 11:38 (n° 42)

    Lorenzo scrive::

    Ci sono strutture abitative inutilizzate nella città e si continua comunque in un gioco di regali tra comune e costruttori ad espandere la città in maniera incontrollata, con la motivazione delle case.

    Quindi immagino che a Reggio avresti votato costui:

    “E poi basta costruire: l’Emilia è già abbastanza devastata; eppure a Reggio vogliono fare altre 15 mila case, quando ce ne sono 12 mila invendute.”

    http://www.corriere.it/politica/10_aprile_01/carroccio-ape-cazzullo_2e821b1c-3d4f-11df-9bd9-00144f02aabe.shtml

    O no?

  43. Lorenzo – 1 April 2010, 15:19 (n° 43)

    @ Shylock:
    per lo stesso motivo che hai espresso che ho votato bonino.
    ti sembrerà strano, ma la lega ha un forte senso dell’ambiente… non condivido tutto il resto, ma qualcosa di giusto la dice.

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti