Funziona

19 December 2010, 11:59 | Alta politica | Commenti: 12

Oggi è stato abolito il Don’t ask don’t tell. Fra cinque anni ci sembrerà impossibile che ci sia mai stato. Funziona così, l’America.

– Commenti:



12 Commenti presenti su “Funziona” – Feed

  1. angia – 19 December 2010, 12:10 (n° 1)

    speriamo funzioni così anche in Italia, prima o poi.

  2. Federico – 19 December 2010, 13:44 (n° 2)

    Lo diceva anche Jon Stewart in un appello a McCain: fra cinque-dieci anni faranno un documetario su questo e tu non vuoi essere il cattivo del documentario! (quarto minuto: http://www.thedailyshow.com/watch/mon-november-15-2010/it-gets-worse-psa#)

  3. fabchi – 19 December 2010, 20:45 (n° 3)

    mah, funziona cosi’ ma non funziona cosi’ bene.
    E’ stata una moneta di scambio con i repubblicani per il tax cut, mentre un provvedimento altrettanto se non piu’ importante e’ stato bloccato dagli ingordi repubblicani: il Dream Act.

  4. Max – 20 December 2010, 04:31 (n° 4)

    @ fabchi:
    non funziona bene rispetto a che? qualche ideale platonico pie-in-the-sky political system? a me basta funzioni.

    una democrazia liberale e federale (dove ogni stato non importa quanto piccolo ha due senatori) con 50 stati e 306 milioni di persone funziona solo cosi. con compromessi.

    poi alla fine solo 8 repubblicani moderati hanno votato a favore. questi moderati sarebbero gli stessi che avrebbero accettato anche tagli a real estate tax mentre chi non accettava quei tagli non ha votato nenache DADT. quindi dove e’ lo scambio? so much for that….modifiche al tax cut bill non aveva il supporto nenache dei democratici piu conservatori, e se veniva modificato, doveva ritornare alla house e la reconciliation doveva essere fatta entro il termine del 5 gennaio. impossibile. non credo a cospirazioni, poi si sa i senatori sono piu sensibili ai loro pet projets e ai loro bill earmarks. se ce’ scambio c’e’ a quel livello.

    dream act non e’ importante quanto DADT. da immigrato che ha fatto la sua trafila seguendo le regole alla lettera ti dico che non c’e’ un diritto civile a rompere la legge sull’immigrazione ed avere un reward postposto per i propri figli nati abroad. se una societa non avesse welfare potrebbe benissimo aprire i confini a tutti senza nessuna regola. se ha un welfare no, non e’ pratico perche annienterebbe il welfare stesso. allora ci sono regole per entrare. i genitori di sti ragazzi che li hanno portati negli US quando minori proabilmente non hanno contribuito al sistema in modo equo (come fanno a pagare le tasse se non hanno un SSN? e come fai ad avere un SSN se sei entrato illegalmente?). ora se i figli sono bravi e vanno al college, che facciano domanda per un F1 visa e facciano la fila come gli altri, come noi altri. altrimenti la presa per il culo e’ sui milioni che spendono 5-6 anni (o 10 anni se vieni da certe nazioni con grandi numeri mdi applicanti) per ottenere un I485 approvato. non e’ equitable.

    I’m a liberal but I don’t stand by the dream act necessarily. it’s a complex issue and reasonable people can disagree.

    invece DADT e’ una questione di diritti civili, una questione di diritti costituzionali tra l’altro in procinto di essere decisa (a favore) dalle corti, e mi pare piu importante, piu netta, piu black and white, no grey areas. solo 20 anni di pregiudizi.

  5. fabchi – 22 December 2010, 16:06 (n° 5)

    @max anche se sei immigrato non ne sai tanto.
    il SSN possono averlo tutti e le tasse le pagano, in varie forme, tutti. Se sei illegale puoi anche avere una casa, puoi comprare un’auto, avere una patente… tutti soldi per il sistema.
    La filosofia e’ quella americana “pecunia non olet” e fintanto paghi puoi anche andare in galera senza essere esaminato.
    Quindi la critica alla contribuzione non sta in piedi.
    Da illegale non puoi andare al college, puoi solo finire la high school, quindi essere bravo non serve.

    Come letto, tra 5 anni il DADT sara’ considerato assurdo, antico. Il Dream Act no, per la gente che ci vive qua.

  6. dasnake – 23 December 2010, 17:22 (n° 6)

    @ fabchi:
    Non credo sia facile ottenere il SSN senza avere un permesso di lavoro di una qualche forma. Certo e` che dopo che l’hai ottenuto la prima volta nessuno mai piu` controllera` che il permesso di lavoro ce l’hai ancora …

    Comunque, come recita il sito della Social Security stesso, se non sei autorizzato a lavorare, ma vuoi proprio pagare le tasse puoi farlo:

    If you need a number for tax purposes and you are not authorized to work in the United States, you can apply for an Individual Taxpayer Identification Number from the Internal Revenue Service (IRS).

    Inoltre il SSN non e` certo roba universale che sei costretto ad avere … insomma Max il tuo discorso non regge gran che`.

  7. fabchi – 24 December 2010, 00:24 (n° 7)

    puoi aver il SSn per vari motivi, anche se sei solo studente. Comunque stiamo divagando.

    Per me resta un provvedimento che doveva essere preso in un anonimo giorno infrasettimanale e no sta grande merce di scambio (lo e’ stata).
    Gli USA stanno sprofondando rapidamente, a prescindere da questa goccia nell’oceano

  8. Max – 24 December 2010, 18:06 (n° 8)

    @ fabchi:
    state dicendo un po di inesattezze, ma va be…

    per avere un SSN occorre avere un visa status definito (student con F1, visiting con J1, worker con H1B etc etc.). ad un turista non lo danno. ma e’ un SSN temporaneo che viene reso permanente solo quando diventi cittadino, quindi identificabile.

    lo scam principale di chi e’ illegale e’ usare SSN rubati.

    senza SSN non fai un cazzo, non apri un conto un banca, non affitti una casa, non compri una casa, non prendi la patente, non registri i bambini a scuola, non accedi a welfare o a low income housing. nulla…men che meno lavorare (se non illegalmente). e’ di fatto una national ID dato che per motivi ideologici nessuno vuole avere una national ID. viene usata per all sort of background checks da pubblico e privato.

    puoi non usare SNN se non lo hai ma ti vuole un ITIN. ora se lavori illegalmente, non ti trattengono le income tax alla fonte (al massimo pagano FICA e medicare, 50-120 dollari al mese, ma non federal, state and city), e sei underground secondo tu contatti IRS e paghi federal income comunicando la residenza ed il fatto che sei illegale? IRS ha la policy di non denunciare illegals, se ne scoprisse mai uno, ma secondo te un illegal si fida? no, non paga le tasse sul reddito.

    su 30 milioni di immigrati illegali stimati ci sono solo 1.4 milioni di ITIN rilasciati (alcuni dei quali rilasciati a non illegali, presumibilmente).

    le uniche tasse pagate sono solo quelle sugli acquisti, come tutti.

    quanto al permesso di lavoro, se il lavoro e’ legale viene ricontrollata la documentazione di immigrazione ad ogni cambio di employer. e.g. se sei studente devi avere un nuovo I-20, se sei H1B devi avere work authorization, se sei in green card devi mostrare la US Permanent Resident card…

    per me vale il principio che non premi chi rompe la legge, anche per rispetto per i milioni che la legge (giusta o sbagliata che sia) la seguono. come non mi piacciono i condono non condivido amnistie.

    che nel caso specifico sia stata merce di scambio non ne vedo le prove: il senato ha numeri con margini ristrettissimo per evitare filibusters e anche tra i democratici ci sono senatori del midwest che oppongono la misura no matter what, mentre traq i repubblicani nessuno osa toccare l’argomento.

    non c’erano i numeri, altro che scambio. e non ci saranno per un po’.

    immigration e’ un argomento che i democratici cavalcheranno solo una volta usciti dalla recessione (forse) e solo perche la maggioranza latina vota a sinistra.

    Reid l’ha portata al voto solo come atto di buona volonta, ben sapendo che sarebbe andata da nessuna parte.

    che poi gli US affondino rapidamente, we shall see. perche se affondano loro RAPIDAMENTE, cina, india ed europa,le cui domande interne sono relativamente deboli nel breve-medio periodo, seguono a ruota. ed allora dove ti nascondi dopo? ice caps?

    chi fa certi commenti quasi che fosse isolato dal mondo secondo me non capisce molto di come l’economia globale funzioni.

  9. Max – 24 December 2010, 18:08 (n° 9)

    ah, dimenticavo, sulla ssn finche non diventi cittadino c’e’ scritto “not valid for work without authorization”

  10. Max – 24 December 2010, 18:30 (n° 10)

    eh, non ti avevo letto qui:
    >@max anche se sei immigrato non ne sai tanto.

    I’m the immigration reference person for my community…I know enough.
    >il SSN possono averlo tutti

    cazzata

    >e le tasse le pagano, in varie forme, tutti.

    cazzata, le uniche che pagano ttti solo le sales tax. le altre (federal and state income tax, FICA and medicare) richiedono SSN o ITIN o un numero falso

    >Se sei illegale puoi anche avere una casa, puoi comprare >un’auto, avere una patente…

    per fare tutto questo devi sempre rompere la legge se sei illegale: senza SSN NESSUNA banca ti apre un conto, nessuno ti affitta la casa perche non possono run un credit check (ho avuto io rejections perche un numero era sbaglaito nella mia application per credit check), nessuno ti vende una macchina nuova o ti apre un mutuo per lo stesso motivo. devi usare numeri rubati o un prestanome. cose entrambe illegali.

    ma che stai dicendo? io ste cose le ho fatte tutte in persona e senza SSN ti fermi allo step 1.

    >La filosofia e’ quella americana “pecunia non olet” e fintanto >paghi puoi anche andare in galera senza essere esaminato.

    ma che cazzata assurda.

    >Quindi la critica alla contribuzione non sta in piedi.
    la mia critica ha piu prongs. il non contribuire proporzionalmente al sistema e’ solo una. la piu forte e’ il rispetto della legge.

    >Da illegale non puoi andare al college, puoi solo finire la high >school, quindi essere bravo non serve.

    altra cazzata madornale. puoi benissimo andare al college (caso recente: studente ad Harvard fermato al boder di ritorno al messico: era immigrato illegalmente negli US da bambino), semplicemente non puoi avere federal scholarships o prestiti in banca (perche non esisti non avendo SSN non hai credit history). puoi benessimo avere state scholarships, spesso pagare le sole in state tuitions 9che sono relativamente basse), come qui in Mass.

  11. Max – 24 December 2010, 18:43 (n° 11)

    like here:
    http://www.boston.com/news/local/massachusetts/articles/2010/06/20/case_deepens_immigration_debate/?page=full

    he should have applied for an F1, wait two months and set the record straight. there is always a legal way of doing things.

  12. Max – 24 December 2010, 19:01 (n° 12)

    http://www.ssa.gov/pubs/10096.html
    HERE WITH MY COMMENTS:

    How do I apply for a Social Security number and card?
    Unless you are a noncitizen who wants to work in the United States, you probably do not need a Social Security number.

    IN PRACTICE THIS IS NOT TRUE IN ALL STATES OR CITIES. SOME STATES REQUIRE SSN FAR BASIC THINGS LIKE DRIVER IDS, REGISTERING CHILDREN TO SCHOOL, ACCESS SERVICES ETC. ESPECIALLY IN THOSE STATES WHERE THREE PIECES OF ID ARE REQUIRED FOR ISSUING IT. THESE THREE PEICES OFTEN ARE PASSPORT, SSN CARD, AND USUALLY SELF ADDRESSED MAIL (PLUS MANY OTHER COMBINATIONS NOT ACCESSIBLE TO THE AVERAGE ALIEN). AS AN ALIEN YOU DON’T HAVE MANY WAYS TO PROTEST.

    Generally, only noncitizens authorized to work in the United States by the Department of Homeland Security (DHS) can get a Social Security number. Social Security numbers are used to report an individual’s wages to the government and to determine a person’s eligibility for Social Security benefits. You need a Social Security number to work, collect Social Security benefits and receive some other government services.

    YES, THIS IS THE STATUTE. BUT IT IS NOW THE DE FECTO NATIONAL ID: E.G.

    http://www.americanchronicle.com/articles/view/3911

    Lawfully admitted noncitizens can get many benefits and services without a Social Security number. You do not need a number to get a driver’s license, register for school, obtain private health insurance, or to apply for school lunch programs or subsidized housing.

    AGAIN, THE US ARE A BIG COUNTRY. MANY JURISDICTIONS APPLY DIFFERENT RULES. I CAN SPEAK FOR THE PLACES WHERE I LIVED: IN OHIO AND MASSACHUSETTS WITHOUT SSN YOU DON’T DO ANY OF THE ABOVE.

    Some organizations use Social Security numbers to identify you in their records. Most, however, will identify you by some other means if you request it.

    THEY NEVER DID WHEN I ASKED. 14 YEARS AND COUNTING.

    We cannot assign you a Social Security number solely so you can get a driver’s license or a service that requires a credit check.

    WHICH ARE THE TWO MOST COMMON REASONS WHY THEY ARE ASKED.

    Although many companies, such as banks and credit companies, may ask for your Social Security number, you are generally not required to provide one if you don’t have one.

    THESE BEING PRIVATE COMPANIES THEY WILL GENERALLY HUNG UP THE PHONE…..WHAT DO YOU DO AS ILLEGAL IMMIGRANT? YOU SUE THEM?

    NOBODY WANTS LIABILITIES. CHANCES ARE THAT IF YOU DON’T HAVE SSN YOU DON’T HAVE CREDIT HISTORY SO YOU ARE JUST A BARE LIABILITY TO THEM. THERE IS A DIVIDE BETWEEN WHAT THE USE OF AN SSN SHOULD BE AND WHAT IT IS IN PRACTICE. PRACTICE WINS.

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti