Giovedì 14 agosto

14 August 2008, 18:48 | Diario dalla Palestina | Commenti: 1

Noi balliamo da sole – Diario dalla Palestina 35

L’altro giorno ero con i maschi a giocare fuori e la porta era chiusa, sono entrato per andare a prendere una cosa nello zaino, e ho trovato tutte le bambine – con la porta sprangata – che facevano un qualcosa di molto simile alla danza del ventre. Per qualche secondo le ho viste ballare così, poi si sono accorte di me e mi hanno buttato fuori, «barra!».

Mi ha stupito che in una società come questa perfino bambine di 7 o 8 anni abbiano già appreso questa consapevolezza del proprio genere, e questa padronanza della superficialità del proprio corpo. Poi ho pensato che è proprio il contrario, e che è endemico in una società più chiusa, l’atteggiarsi alla femminilità: che è di per sé una separazione di ruoli con l’uomo.

L’altra faccia della medaglia sono Mohammed, Ahmed, Jaber, che cercano in tutti i modi di evitare qualsiasi contatto con l’altro sesso. Non per pudore, quasi per ribrezzo: è una parola forte, ma – specie nel caso di Mohammed – è la più azzeccata: una volta ha interrotto un gioco per più di 5 minuti perché non voleva spartire una sedia con Rowan, cerca sempre di essere dall’altra parte della stanza.

Ora che abbiamo preso un po’ più di confidenza, le bimbe mi permettono di assistere ai loro balli, anche se più castigati – qui una breve tesimonianza dal nostro reporter:

– Commenti:



Un commento presente su “Giovedì 14 agosto” – Feed

  1. Alessandro – 15 August 2008, 01:46 (n° 1)

    Salve!
    girando per google ho trovato il tuo blog.
    Sono con un gruppo che fa parte di ‘psicologi senza frontiere’, abbiamo lavorato a nazareth, ora siamo a tulkarem ppi andre ìmo a jenin.
    domani veniamo in giornata a nablus, abbiamo un ‘day off’ dal lavoro e ne approfittiamo per vedere questa città.
    tu sei ancira lì?
    ti lascio il mio numero di telefono, se sei ancora lì e se ti va dimmi qualcosa che ci incontriamo!
    ..non riesco a trovare il mio numero, ti lascio quello di uno degli amici che sono con me:
    0527224594
    spero di incontrarti domani!
    Alessandro

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti