Gnaaam

10 October 2010, 21:03 | Gruppo misto | Commenti: 4

interesse 1 su 5

Mi premuro di comunicare che ho appena mangiato il dolce più buono della mia esistenza: fatto di tutte le cose che più mi piacciono al mondo, e tutte insieme (ok, niente cipolla, o mozzarella di bufala diciamo quelle dolci). Ogni parola che scorrevo nel menù, pensavo: “ora arriva la fregatura, ora arriva”. E invece un altro ingrediente ancora più buono. E poi così via. Allora, eran:

Per quelli di voi che capitassero a Londra, io l’ho trovato qui, è anche un posto molto carino.

– Commenti:



4 Commenti presenti su “Gnaaam” – Feed

  1. chiara – 11 October 2010, 09:23 (n° 1)

    Sto per ordinare delle pecan su ebay, non sopporto che tu conosca alimenti a me sconosciuti

    Rispondi  |  Cita
  2. angia – 11 October 2010, 14:02 (n° 2)

    sì, appunto, cosa saranno mai le pecan?
    (quasi quasi…ho della buonissima nutella a portata di mano, e mi fai venire una fame!)

    Rispondi  |  Cita
  3. angia – 11 October 2010, 15:00 (n° 3)

    ah, le pecan sono noci.
    bene.
    ora, pensando ai dolci, mi è venuto in mente sua maestà il cannolo.
    (sto sbavando come Homer…)
    devo fare al più presto un viaggetto in Sicilia….

    Rispondi  |  Cita
  4. Shylock – 11 October 2010, 15:44 (n° 4)

    Beh, il pannekoek (o panneNkoek secondo lo spelling pedante e cervellotico introdotto da un certo Van Fontein ;-) è uno dei miei dessert olandesi preferiti, da farcire a scelta: io di solito con uvetta e pezzi di mela o banana.

    P.S. Le pecan io le conosco da lustri dal commercio equo, tsé.

    Rispondi  |  Cita

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti