Il traforo di Gaza

15 May 2010, 0:33 | Medio orientato | Commenti: 0

interesse 2 su 5

Un bel po’ di tempo fa, quando il tema era caldo per via dell’intervento israeliano si fece un gran parlare dei tunnel sotterranei che collegano la Striscia all’Egitto. Slate spiegò anche quali fossero i dieci modi per chiuderli, un’attività alla quel gli israeliani non sembrano essere molto interessati. Il controllo delle merci imposto da Israele, una sorta di embargo soft, ha gettato la gran parte del commercio a Gaza verso queste soluzioni alternative. I tunnel sono gestiti, in tutto e per tutto, dallo Stato (cioè da Hamas) che legifera, assicura, garantisce, e prende percentuali su ciascun affare.

Non dovete, però, immaginare cose come i buchi fatti dagli evasori nei film, sono cave gigantesche attraverso le quali – oltre alle armi – vengono trasportate merci di ogni genere. Anche le automobili:

– Commenti:



Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti