La mia infanzia

26 November 2009, 11:40 | immagina tu, link und recht | Commenti: 6

Lei ha aperto un tumblr, dove mette le cose sfiziose che trova su internet.
Fosse solo questo. Ma ci ha messo questa, che insieme a quella che segue – che trovai sul New Yorker di qualche tempo fa – è il racconto della mia infanzia:

"È una gran bella giornata oggi, voglio davvero che tu esca fuori a giocare"

"È una gran bella giornata oggi, voglio davvero che tu esca fuori a giocare"

Ero un filosofo fin da bambino:

La mia infanzia

"Tutto considerato, io credo che un'infanzia felice sia più importante di una tavola apparecchiata, non concorderesti anche tu?"


Altre cose sullo stesso tema:

  1. Momenti che rovinano un’infanzia
  2. La mia posizione sulla Libia
  3. Come far sì che Berlusconi si presenti ai processi
  4. Polìs
  5. Integrazione

Condividi – Commenti:

6 Commenti presenti su “La mia infanzia” – Feed

  1. ilGab – 26 November 2009, 13:33 (n° 1)

    Anche io ieri ho fatto un tuffo nella mia infanzia…!

  2. chiara – 26 November 2009, 18:37 (n° 2)

    La tua camera nei 20 anni successivi non è stata mai rimessa in ordine, hai solo aggiunto degli elementi.

  3. fra Alberto – 26 November 2009, 20:03 (n° 3)

    chiara scrive::

    La tua camera nei 20 anni successivi non è stata mai rimessa in ordine, hai solo aggiunto degli elementi.

    ma senti…

  4. A – 28 November 2009, 01:32 (n° 4)

    E lo vedi allora che il New Yorker te lo leggi tutte le domeniche! :)

  5. Giovanni Fontana – 28 November 2009, 10:14 (n° 5)

    A scrive::

    E lo vedi allora che il New Yorker te lo leggi tutte le domeniche! :)

    Veramente era su un calendario di vignette del NY che mi regalò mia nonna a un compleanno!

  6. v – 6 December 2009, 21:59 (n° 6)

    “A clean house is a wasted life”

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.