L’ultimo sondaggio dell’ONU

21 November 2009, 18:19 | Gruppo misto | Commenti: 1

Traduco qui una di quelle cose-che-fanno-ridere che arrivano in mail, che mi è piaciuta. Almeno so che, a lato di tutti quelli che diranno “vecchiaaaa” (come farei io, nel caso), facciò anche un po’ di servizio pubblico per chi l’ha archiviata perché non ciancia l’idioma d’Albione:

Lo scorso mese l’ONU ha condotto un sondaggio su tutto il globo.
L’unica domanda era: “Per favore, ci può dare la sua onesta opinione sulle soluzioni alla mancanza di cibo nel resto del mondo?”.
Il sondaggio è stato un fallimento disastroso per le seguenti ragioni:
Nell’Europa Orientale non capivano la parola “onesto”.
Nell’Europa Occidentale non capivano la parola “mancanza”.
In Africa non capivano la parola “cibo”.
In Cina non capivano la parola “opinione”
In Medio Oriente non capivano la parola “soluzione”
In Sud America non capivano le parole “per favore”.
Negli Stati Uniti non capivano le parole “resto del mondo”.
E infine, nel Regno Unito, hanno attaccato perché non riuscivano a capire quell’accento indiano.

– Commenti:



Un commento presente su “L’ultimo sondaggio dell’ONU” – Feed

  1. lucap – 21 November 2009, 20:41 (n° 1)

    e’ bellissimo!!

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti