Non ne usciremo mai

31 May 2010, 17:22 | Medio orientato | Commenti: 7

interesse 1 su 5

Su quello che è successo stanotte a Gaza non ho davvero nulla da dire: solo che è la perfetta metafora del conflitto arabo-israeliano.

– Commenti:



7 Commenti presenti su “Non ne usciremo mai” – Feed

  1. Apotropaico – 31 May 2010, 17:39 (n° 1)

    Credi davvero che quello che è successo oggi rientri nella “routine” del conflitto?

  2. Giovanni Fontana – 31 May 2010, 17:47 (n° 2)

    Apotropaico scrive::

    Credi davvero che quello che è successo oggi rientri nella “routine” del conflitto?

    No davvero. Credo che, in un evento, sia emblematicamente riassunto tutto il conflitto.

  3. Apotropaico – 31 May 2010, 17:56 (n° 3)

    @ Giovanni Fontana:

    Chiaro.
    Meno chiaro è capire cosa succederà ora (se succederà qualcosa di concreto).
    C’è di certo che Israele ha perso l’unico alleato in quella regione.

  4. Shylock – 31 May 2010, 18:04 (n° 4)

    Apotropaico scrive::

    C’è di certo che Israele ha perso l’unico alleato in quella regione.

    L’ha perso quando Erdogan e’ andato al potere: che ora faccia l’armatore per i nipotini scemi della Morgantini e’ solo una logica conseguenza.

  5. franco rivera – 31 May 2010, 20:32 (n° 5)

    per me il punto è sempre lo stesso

    con la violenza non si risolve nulla, e la violenza chiama la violenza

    DOPO che è scesa in campo la violenza non conta più chi PRIMA aveva ragione o torto

    la violenza mette a tacere quanto era in campo prima e conta solo più quanto è accaduto, la conta dei morti e dei feriti, i pianti delle madri, la sete di vendetta dei sopravvissuti che ancora una volta andranno a alimentare la spirale della violenza …

  6. Luca Massaro – 31 May 2010, 21:20 (n° 6)

    «Qualunque cosa farà ora la Turchia, sarà un danno per Israele e una manna per Hamas». Zvi Bar’el

    http://www.haaretz.com/news/diplomacy-defense/analysis-whatever-turkey-does-it-will-be-bad-for-israel-and-good-for-hamas-1.293306

  7. Billy Pilgrim – 1 June 2010, 14:45 (n° 7)

    Mai parole più disperatamente sagge furono scritte.

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.