Democrazia

A Baghdad, grazie agli americani, ci sono anche i comunisti

Distanti saluti