Abbìra, semmai

La pubblicità della Treccani su «abira, cinque lettere» è sbagliata: in romanaccio abbìra sono sei, si chiama raddoppiamento fonosintattico.

Distanti saluti