Omofobia e calcio, la storia di Graeme Le Saux

Accusato per tutta la carriera di essere gay (anche se non lo era), ha raccontato quello che ha vissuto

Una cosa piccola su Dzemaili (e noi)

Ogni volta che qualcuno dirà la sciocchezza che “o la va o la spacca” penserò al povero Dzemaili, che non sapeva di avere una seconda possibilità, e non ne avrà una terza.

Guardare i Mondiali con le donne

Guardare i Mondiali con delle donne accanto è uno splendido spettacolo

Elogio di Gervinho

Perché Gervinho è il giocatore più utile della Serie A, con video per spiegare perché non c’entra nulla con Alvaretto

Ritratto del romanista incredulo

Ma quest’anno, dopo due anni di sofferenze così diverse e così simili, nessun tifoso si azzardava a sperare niente. Non è che non si azzardava a sperare niente di simile. Non si azzardava a sperare niente. E basta. Lo scetticismo, quasi filosofico, aveva preso possesso della testa del tifoso romanista, una sorta di stoica – ma comprensibile – rassegnazione al male del mondo. Poi vinci dieci partite e ti ritrovi lì, con la testa fra le mani, a domandarti: ma sta davvero succedendo?

Serie A

Il calcio è tornato. «È bello, è bello, è bello. Un anno di lavoro, abbiamo lavorato. Ma mi viene da piangere, mi viene da piangere per Franco».

9

Tutti i miei amici – ma tutti eh, non uno della mozione ha-solo-culo – considerano Filippo Inzaghi il miglior numero “9” degli ultimi 10 anni.

Lo spettacolare Pescara di Zeman

La squadra che gioca sempre all’attacco ha vinto 6-0 due volte in dieci giorni, ed è in corsa per una sorprendente promozione in Serie A

Evidentemente a qualcuno ha fatto male, se scrivi queste cazzate

La mappa dei posti dove tirare i cazzotti alla gente è legittimato dallo Stato.

Pensare male

Oggi stavo seguendo la partita del Pescara di Zeman, poi è arrivata l’ambulanza. E poi Morosini è morto.

Ancora, prima »