4.500.000 a 0

21 November 2010, 2:23 | Il Male curabile, link und recht | Commenti: 20

interesse 2 su 5

Forse non ve ne siete accorti, ma dopo la Terra rotonda, la schiavitù che è sbagliata, il mondo che non ha 6000 anni, il non uccidere gli infedeli, etc. etc. (continua per altre quattro e rotti milioni di cose) etc. etc., il Papa ha detto che anche sul profilattico e l’AIDS avevamo ragione noi e che lui, e i suoi, erano stati un po’ stronzi.

– Commenti:



20 Commenti presenti su “4.500.000 a 0” – Feed

  1. Giovanni Luca Ciampaglia – 21 November 2010, 10:40 (n° 1)

    Veramente ha ribadito che secondo lui il preservativo non e’ efficace per combattere l’AIDS, ma lo si puo’ usare in casi “estremi” e.g. prostituzione maschile. Non mi sembra che questo cambi granche’ l’impostazione della Chiesa Cattolica in materia di contraccezione e malattie sessualmente trasmissibili.

    Poi vabbe’, quando sei un retrogrado della peggior specie, anche la piu’ timida apertura suscita grida di giubilo.

  2. Ormazad – 21 November 2010, 14:37 (n° 2)

    Con 4,5 milioni di possibilità hai cannato la prima . Non mi pare la chiesa abbia mai sostenuto che la terra fosse piatta ( intendevi questo con rotonda , vero ?? ) :-)) .

  3. Ormazad – 21 November 2010, 14:56 (n° 3)

    And by the way da un punto di vista strettamente utilitaristico non sono sicuro che in materia di malattie sessualmente trasmissibili nei paesi del terzo mondo l’uso del preservativo sia più efficace di castità + fedeltà .

  4. Giovanni Fontana – 21 November 2010, 15:07 (n° 4)

    Ormazad scrive::

    Con 4,5 milioni di possibilità hai cannato la prima . Non mi pare la chiesa abbia mai sostenuto che la terra fosse piatta ( intendevi questo con rotonda , vero ?? ) :-)) .

    Te l’hanno insegnato in chiesa? Stai sicuro che mille anni fa ti ci avrebbero insegnato l’opposto. Ci sono decine e decine di passi biblici che implicano chiaramente che la terra sia piatta (il che non è strano viste le conoscenze scientifiche dei pastori mesopotamici che l’hanno scritta), e la Chiesa ha sostenuto per un buon millennio l’infallibilità della Bibbia.

    C’è ancora un esteso gruppo di persone che crede che la Terra sia piatta, e – guarda un po’! – anche loro basano tutta la loro teoria su ciò ch’è scritto nella Bibbia: visto che la Bibbia non può sbagliare, la Terra è piatta!
    http://theflatearthsociety.org/cms/

    Ormazad scrive::

    And by the way da un punto di vista strettamente utilitaristico non sono sicuro che in materia di malattie sessualmente trasmissibili nei paesi del terzo mondo l’uso del preservativo sia più efficace di castità + fedeltà .

    Del tutto opinabile.

    In ogni caso castità + fedeltà + profilattico più efficace di castità + fedeltà da sole, non opinabile

  5. angia – 21 November 2010, 16:36 (n° 5)

    andando avanti di questo passo forse la Chiesa tra mille anni diventerà un’istituzione liberale…..
    comunque è un (sia pur piccolissimo) passo avanti.

  6. Ormazad – 21 November 2010, 21:43 (n° 6)

    Scusami ma sta storia che nell’antichità credessero che la terra fosse piatta è un mito che non ha nessun fondamento .
    Puoi citarmi qualche pensatore un filo più influente di Samuel Birley Rowbotham ??

  7. Ila – 21 November 2010, 21:53 (n° 7)

    Giovanni Fontana scrive::

    In ogni caso castità + fedeltà + profilattico più efficace di castità + fedeltà da sole, non opinabile

    Non mi è chiaro a che cosa serva il profilattico per i casti.

  8. fra Alberto – 21 November 2010, 22:08 (n° 8)

    @Giovanni Fontana

    quando ho sentito che di tutta l’intervista si è preso il preservativo ho pensato: “che mondo del…”

  9. fra Alberto – 21 November 2010, 22:15 (n° 9)

    al tempo della bibbia, ovvero 2500 anni fa (?) tutti pensavano che fosse piatta la terra e noi, mi pare, che non consideriamo rivelata questa storia della “piattosità” della terra. Fate poco gli “svelti”

  10. Ila – 21 November 2010, 22:16 (n° 10)
  11. farfintadiesseresani – 21 November 2010, 22:20 (n° 11)

    Volevo sbertucciarti sulla cosa della Terra piatta, ma vedo che sono stato preceduto.

  12. fra Alberto – 21 November 2010, 22:23 (n° 12)

    @Ila
    con tutto il rispetto, ma l’Occidente rimane quello che ho appena definito… (senza rancore e comunque è una discussione che abbiamo affrontanto a lungo un anno e mezzo fa qui e altrove ;-))

    @farfi
    eh!

  13. Ila – 21 November 2010, 22:29 (n° 13)

    fra Alberto scrive::

    @Ila
    con tutto il rispetto, ma l’Occidente rimane quello che ho appena definito… (senza rancore e comunque è una discussione che abbiamo affrontanto a lungo un anno e mezzo fa qui e altrove ;-))

    E quindi – a maggior ragione – spero che tu concorda: evviva il profilattico, anche in Occidente.

  14. dasnake – 22 November 2010, 09:56 (n° 14)

    @fraAlberto: Eratostene, circa 2300 anni fa, non solo sapeva benissimo che la terra era piu` o meno sferica, ma lo sapeva cosi` bene che ne misuro` la circonferenza.
    Per i cartografi e i marinai di mezzo pianeta si trattava di una nozione relativamente riconosciuta, la sfericita` della terra si sperimenta in prima persona se le tue rotte sono abbastanza lunghe.

    Poi che l’evidenza sperimentale e l’esperienza comune potessero essere ignorate nei discorsi di palazzo e` tutt’altro discorso: un po’ come la storia del preservativo, il papa concede a malincuore sui Prostituierter, il grosso dei suoi fedeli se ne frega da decenni. Se non fosse per quel continente di circonvenuti dove non dar retta al papa e` un lusso per pochi e dove il preservativo servirebbe piu` che altrove ci sarebbe quasi da sorridere …

  15. Fra Alberto – 22 November 2010, 13:23 (n° 15)

    @ dasnake:

    Il punto della discussione sulla “piattezza” non era questo, la so anche io la storia di Eratostene e della misurazione dell´ombra etc etc. Si trattava di sberlettare Giovanni su un suo leit motiv di sempre: che i cattolici riterrebbero la bibbia un libro di scienze ispirato. Per preservativo e affini ho giá detto la mia tanto tempo fa, intanto aspetto il libro intervista di Ratzinger e poi ne parliamo

  16. Ila – 22 November 2010, 13:47 (n° 16)

    Fra Alberto scrive::

    Per preservativo e affini ho giá detto la mia tanto tempo fa

    Scusa, Alberto, potresti farmi un sunto di quello da te già detto tempo fa, ché qui io son novizia? ;)

  17. angia – 22 November 2010, 15:05 (n° 17)

    fra Alberto scrive::

    quando ho sentito che di tutta l’intervista si è preso il preservativo ho pensato: “che mondo del…”

    beh, una novità come questa non poteva di certo passare inosservata…
    e non sarà che la “regolamentazione” del sesso è un chiodo fisso delle religioni, se stiamo qui a parlarne così spesso?
    ;-)

  18. Max – 22 November 2010, 22:44 (n° 18)

    fra Alberto scrive::

    quando ho sentito che di tutta l’intervista si è preso il preservativo ho pensato: “che mondo del…”

    ho avuto lo stesso pensiero ma per motivi opposti…la cosa patetica e’ che una buona parte del mondo ancora penda dalle labbra di un vecchietto un po’ rintronato, arroccato su posizioni stantie ed anacronistiche, rappresentante di gerarchie ipocrite, che parla di cose di cui non sa nulla facendo finta che l’opposto sia vero….

  19. Fra Alberto – 23 November 2010, 12:09 (n° 19)

    @ Max:

    il problema caro Max é: ne vogliamo parlare? Perché questo é il vero problema. E ci sono migliaia di esempi che potrei portare.

  20. Fra Alberto – 23 November 2010, 12:33 (n° 20)

    http://www.amazon.de/Licht-Welt-Zeichen-Gespr%C3%A4ch-Seewald/dp/3451325373/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1290511887&sr=1-1

    esce domani, sembra ci siano cose interessanti da discutere, oltre che al preservativo

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti