9

13 May 2012, 21:48 | La palla è rotonda, Ogni me è politico | Commenti: 18

2 su 5

Oggi ho capito qual è il mio vertice di autoreferenzialità. Ho capito qual è il fatto che più denota il mio distacco dal paese reale. Ho capito qual è la cosa che, più di ogni altra, mostra come mi contorno di persone tanto simili a me quanto lontane dalla larga maggioranza degli altri individui.

Non è il fatto che conosco sì e no due persone che abbiano votato per Berlusconi; non lo è neppure il fatto che, nonostante ciò, la maggior parte dei miei amici non sopporta Travaglio; non è il fatto che la larga maggioranza delle persone che frequento non crede in Dio; non è che conosco diverse persone a cui non piace la cioccolata; non è che conosco tanta gente che ha votato per i Radicali, né che un sacco di miei amici difende il PD; non è che conosco almeno 5 persone la cui pizza preferita è la margherita con cipolle; non è che praticamente tutti sono a favore dei matrimonî omosessuali; ma neppure che praticamente a nessuno fa ridere Crozza, né le battute sul sesso; non è che i miei amici sanno che “la tua fidanzata s’innamora di un tuo amico” è colpa tua e non del tuo amico; non è che per diversi il ciclismo è lo sport più romantico del mondo, né che quasi tutti vanno pazzi per McDonald’s (o Burger King). Non è, non è, non è.

È, invece, che tutti i miei amici – ma tutti eh, non uno dell’altrove diffusissima mozione ha-solo-culo – considerano Filippo Inzaghi il miglior numero “9” degli ultimi 10 anni.

– Commenti:



18 Commenti presenti su “9” – Feed

  1. uqbal – 14 May 2012, 05:46 (n° 1)

    Secondo me e’ colpa della ragazza…

  2. Giovanni Fontana – 14 May 2012, 10:30 (n° 2)

    @ uqbal:
    Ecco, appunto. Ti serve un (il) corso di alfabetizzazione sentimentale obbligatoria. Poi possiamo diventare amici.

    http://www.ilpost.it/giovannifontana/2010/06/15/corso-di-alfabetizzazione-sentimentale-obbligatoria-ix/

  3. Narno – 14 May 2012, 11:00 (n° 3)

    Vivo da sempre all’estrema periferia delle chiacchiere sportive; eppure anche lì mi è arrivata, ogni tanto, una voce: Inzaghi è omosessuale.
    Per me, rumori a cui non so né m’importa dare alcun valore.
    Però, però: se fosse così, Pippo dovrebbe considerare che l’aura emotiva del distacco è unica; che il ruolo di fuoriclasse fuori dai giochi è un punto d’osservazione ottimo; e che la sua lettera d’addio rivela un’efficacia di scrittura rara nel mondo pedatorio. E poi c’è stato il sasso nello stagno di Prandelli sui gay nel calcio.
    Forse, che quel pettegolezzo sia vero o no, Inzaghi potrebbe considerare sé stesso e le sue parole un mezzo formidabile per aiutarci, dentro gli stadi e fuori, a progredire un pochino.
    Ma naturalmente, sia vero o no, Pippo ha tutto il diritto di vivere la sua vita come vuole e parlare o tacere di ciò che vuole con chi vuole. Mi pare che abbia già dato moltissimo a molti, e da loro abbia avuto molto.

  4. Marcello – 14 May 2012, 13:26 (n° 4)

    Se per migliore s’intende il più completo allora non sono affatto d’accordo, ché tecnicamente è davvero carente. Se invece si vuole fare riferimento alla sua prolificità e al senso del gol ci posso anche stare.

  5. Clunk – 15 May 2012, 12:42 (n° 5)

    Marcello, un n° 9 deve solo fare goal. Che lo faccia di alluce o con un raffinatissimo collo pieno dal limite è poco rilevante. Il n° 9 più completo è quello che segna di più.

  6. Tommaso – 15 May 2012, 19:30 (n° 6)

    @ Clunk:

    Con questo ragionamento Totti è un miglior numero nove di Inzaghi, che non è vero.

    Ronaldo è il miglior numero nove, oserei dire di sempre.
    Inzaghi è più di un numero nove.

  7. Clunk – 15 May 2012, 20:33 (n° 7)

    Con 131 presenza in più, però.
    Ronaldo è stato un grande n°9, peccato per gli infortuni.

  8. Tommaso – 16 May 2012, 00:14 (n° 8)

    @ Clunk:

    Ha la media gol leggermente più alta Totti. Comunque, il punto è che Totti non è un numero 9.

  9. Marcello – 16 May 2012, 07:07 (n° 9)

    @Clunk
    Clunk scrive::

    Marcello, un n° 9 deve solo fare goal.

    Va Basten mio, perdona loro perché non sanno quello che dicono.

  10. Incandenza – 16 May 2012, 23:29 (n° 10)

    Mi pare un discorso un pò fuorviante quello del numero 9: Inzaghi è un attaccante, e come tale deve essere incisivo nel contesto offensivo della squadra- Un attaccante può indossare il 9, il 10, 11 o 99, ma l’importante è che contribuisca a far vincere la squadra, segnando gol o permettendo di andare in rete. Messi è un numero 10? Si, teoricamente, ma nel Barcelona gioca con un ruolo non ben definito, parte palla al piede dalla trequarti, si inserisce e va in gol, giocando in posizione centrale. Che numero sarebbe? Un 10,un 9? Non importa, è un attaccante, e segna tantissimo. Pensiamo anche a chi segue Messi nella classifica marcatori della Liga: Cristiano Ronaldo, che nasce ala, e non si sa oggi che ruolo sia. La nomenclatura classica non regge più, nel calcio di oggi il centravanti puro esiste ma non lo utilizzano tutte le squadre (viste le convocazioni di Prandelli?).

    Quindi, considerando chi gioca con il numero 9 solo un attaccante, Inzaghi non è il migliore degli ultimi 10 anni, almeno per me. Anche rimanendo ad una concezione classica di numero 9 come centravanti, fatico a non pensare che gente come Eto’o, Van Nilsteroy, o per certi versi Henry e Raul gli siano stati inferiori nell’ultimo decennio.

  11. Tommaso – 17 May 2012, 00:24 (n° 11)

    @ Incandenza:
    E’ perchè non hai il concetto di numero 9 che ti sfugge Inzaghi. D’altronde è proprio il suo essere 9 classico che lo fa essere amato.

  12. Tommaso – 17 May 2012, 00:35 (n° 12)

    @ Tommaso:

    Comunque per me i migliori 9 sono Ronaldo, Bati, Alan Shearer e Inzaghi.

  13. Incandenza – 17 May 2012, 09:57 (n° 13)

    Ho presente cosa sia un numero 9 classico, ma faccio presente che nel calcio degli ultimi anni questo tipo di ruolo ha perso la sua specificità, per una dimensione più universalistisca dell’attaccante. Che poi, se vogliamo dirla tutta, Ronaldo, il fenomeno, era molto più moderno di altri 9 classici, avanti almeno 15 anni rispetto alla sua epoca migliore: oggi sarebbe uno alla Messi, alla Ibra, alla Henry, che non si capisce bene se giochino da rifinitori o da centravanti, andandosi a prendere il pallone su tutta la trequarti offensiva.

  14. Tommaso – 18 May 2012, 10:09 (n° 14)

    @ Incandenza:

    Appunto.

    Inzaghi è esaltante perchè in un calcio in cui l’attaccante ha una “dimensione universalistica” (sic) lui resta un 9 classico.

  15. Giordano – 20 May 2012, 11:08 (n° 15)

    La scelta del video mi pare quantomeno di parte. Prendere 10 gol fortunati nel campionato di uno che ne ha fatti più di 600 in carriera denota quantomeno un pizzico di malafede.
    Allo spaccone Ibra preferisco 1000 volte Inzaghi che vuole vincere anche quando gioca a briscola ed esulta come un bambino anche quando segna il 6-0 in amichevole contro la ternana.
    Non è che il pallone finiva sempre dove c’era Inzaghi…era Inzaghi che sapeve dove andava il pallone e si faceva trovare sempre li.

    Giovanni, spesso condivido le tue opinioni ma non stavolta. Se tutti i tuoi amici la pensano diversamente da te forse stavolta dovresti pensare al fatto che stai prendendo un abbaglio tu.

  16. Giordano – 20 May 2012, 11:13 (n° 16)

    E aggiungo che quest’anno, per motivi simili, vorrei che il pallone d’oro lo vincesse Drogba e non Messi.
    Certo Messi avrà segnato 80 goals anche quest’anno, però Drogba contro il Madrid e ieri contro il Bayern ha mostrato il bello del calcio. La caparbietà che non ti fa mollare mai, l’entusiasmo (anche troppo, fino a causare un rigore) la voglia di vincere pulita e genuina che ti fa fare una partita da terzino anche se sei una grande punta…

  17. Giovanni Fontana – 20 May 2012, 11:17 (n° 17)

    Giordano scrive::

    Se tutti i tuoi amici la pensano diversamente da te forse stavolta dovresti pensare al fatto che stai prendendo un abbaglio tu.

    Ma la penso esattamente così anche io, e mi pare anche ben scritto nel post.

    Giordano scrive::

    Allo spaccone Ibra

    Vabbè, questo è irrilevante.

    Giordano scrive::

    La scelta del video mi pare quantomeno di parte. Prendere 10 gol fortunati

    Gol fortunati?!? Quello È Inzaghi. Fortunati un cavolo. Solo chi non sa di calcio, e non apprezza Inzaghi (le due cose sono spesso contigue), può pensare siano fortunati.

    Giordano scrive::

    E aggiungo che quest’anno, per motivi simili, vorrei che il pallone d’oro lo vincesse Drogba e non Messi.

    Sono stra d’accordo anche su questo.
    Se Inzaghi è il miglior numero 9 dell’ultimo decennio, Drogba è il miglior attaccante dell’ultimo decennio.

  18. Tommaso – 23 May 2012, 14:15 (n° 18)

    @ Giovanni Fontana:

    Ronaldo era meglio di tutti e due.

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.