A 52 denti

1 July 2008, 9:52 | Bellezza in biciclette, Ogni me è politico | Commenti: 1

Ero in giro in bici sulla Tiberina, e mi sorpassano a doppia velocità due corridori della Ceramica Flaminia – la squadra del neocampione italiano Simeoni. Faccio uno scatto per andarli a prendere, e mi metto alla ruota dei due.

Loro rallentano sensibilmente, per farmi stare a ruota; si mettono ad andare a un ritmo che per loro è da crociera, ma per me – ovviamente – è indiavolato. Facciamo diversi chilometri così, senza scambiarci una parola, loro per non umiliarmi, io perché non ho il fiato per parlare.

Soltanto quando proprio non ce la faccio più, e sentono la mia moltiplica che scala dal 52 al 39, uno dei due si volta – forse era Angeloni – come a chiedere «scusaci…», io gli sorrido come a rispondere «avete già fatto tanto». Riprendono il loro incedere, e dopo qualche centinaio di metri spariscono dietro una curva.

Penso che in qualsiasi altro sport quello scatto per andarli a riprendere sarebbe stato preso come un affronto.

– Commenti:



Un commento presente su “A 52 denti” – Feed

  1. Sergio – 1 July 2008, 16:05 (n° 1)

    Che grandi!

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti