Contro i perpetri

24 January 2008, 0:04 | Alta politica, la lingua doc, Ogni me è politico | Commenti: 1

Casini ha appena detto per la seconda volta in 5 secondi ‘perpetrato’ quando voleva chiaramente dire ‘perpetuato’. Due su due, significa che non la sa proprio la differenza.

Sono molto irritato, ora faccio una bella scenata: e così darò la colpa al fatto di vedere Porta a Porta, invece che.

Che soffereeeenza: le parole sono importaaanti!

– Commenti:



Un commento presente su “Contro i perpetri” – Feed

  1. Susanna – 4 February 2008, 21:00 (n° 1)

    Hahaha, hai proprio ragione cuggggino(ogni anno aumentano le g), le parole sono importanti! Non per fare la saccente letterata, però è un bello schifo sentire persone che in tv ci regalano queste “perle” di cultura. Un abbraccio e in bocca al lupo per tutto, la tua biscuggggina Susy.

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti