Domenica 18 gennaio

18 January 2009, 19:22 | Diario dalla Palestina | Commenti: 4

Marxista lo dici ar dio tuo – Diario dalla Palestina 138

Che molte persone mi chiedessero «cosa vuoldire?» quando dicevo loro di non credere in Dio, l’avevo già riferito. Ma ora ho scoperto che coloro che contemplano la possibilità, l’associano indissolubilmente al comunismo. Ahlam stava raccontando a una sua amica che io, appunto, non credo in Dio, e quest’amica le avrebbe risposto: «cooooosa??? È marxista?». Lei me l’ha riferito, per raccontarmi il “coooosa”, ma io – che avevo già sentito quella parola – le ho chiesto lumi sul “marxista”. Lei mi ha detto «sì, you say …marxist in english». Così io le ho detto «no, ma guarda che non sono marxista» (tra l’altro dubito seriamente che Angela, Umberto e Rodolfo – altri volontari conosciuti da Ahlam – pur di quella sinistra lì, si definiscano marxisti). E lei: «come non sei marxista? e allora perché non credi in Dio?».

Insomma, non solo considerava il fatto di credere in Dio come dettato dalle scelte politiche, ma mi ha spiegato che ha usato quella parola, marxista, perché è l’unica che hanno. Magari qualcuno, da qualche parte, l’avrà coniata o ereditata, ma nell’arabo che parlano qui, la parola per dire ateo-agnostico-noncredente è una sola: marxista.

– Commenti:



4 Commenti presenti su “Domenica 18 gennaio” – Feed

  1. gio – 18 January 2009, 23:00 (n° 1)

    Bè in realtà il nesso causale esiste: il marxista è (quasi sempre) ateo. Spiegagli anche l’altra direzione della freccia.

    Allora sei marxista?

  2. max – 19 January 2009, 00:20 (n° 2)

    the reason is probably historical, as you probably know: most PLO factions were originally Marxist, so the only direct exposure to atheist thinking coincided with that ideology. easy to generalize then. in a region where extremes prevail that’s no surprise.

    The words do exist in Arabic, of course:
    ملحدا
    إنسانية
    الملحد

    but in general does not seem too safe talking about atheism in that region: as atheists we come below homosexuals and adulterers…traitors of God and Country…next thing you may get is a stone in your head while biking home… :-)

  3. Giovanni Fontana – 19 January 2009, 09:52 (n° 3)

    Don’t worry Max, I won’t go talking (and beeing stoned like that would mean to have my bicycle back!) about these issues in a refugee camp: I’ll show to Ahlam those words.

  4. Lorenzo Panichi – 19 January 2009, 10:39 (n° 4)

    ..dopo raccontaci che faccia ha fatto, come è andata.

    quoting max
    “easy to generalize then. in a region where extremes prevail that’s no surprise”
    è ovvio, mica necessario, ma un ovvio parlando scappa.

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti