Incidenti prima di Italia – Serbia

12 October 2010, 22:50 | immagina tu | Commenti: 6

interesse 2 su 5

No, però non quelli che pensate voi, trattasi di altro tipo d’incidente.

Aspettate dodici secondi, oppure cliccate qui.

grazie a Ilaria

Tutta la mia solidarietà al collega ciclista che nessuno si è filato.

– Commenti:



6 Commenti presenti su “Incidenti prima di Italia – Serbia” – Feed

  1. Andrea – 12 October 2010, 23:27 (n° 1)

    povero ciclista davvero..

  2. Freeza – 12 October 2010, 23:43 (n° 2)

    da antologia delle musate per teRa come si dice in versilia.

  3. angia – 13 October 2010, 16:03 (n° 3)

    ma cosa vuoi che sia, ormai non si filano più neanche le persone moribonde sui marciapiedi…
    purtroppo.
    :-(
    Genova sembra quasi diventata il testro preferito dai violenti di varia appartenenza (polizia, teppisti..), mi sembra un tantino “sfigata”…. che peccato, è così bella.
    altro che “Creuza de mà”, sembra un manicomio a disposizione dei vari nazisti di turno…

  4. angia – 13 October 2010, 16:04 (n° 4)

    angia scrive::

    testro

    teatro.

  5. Ugo – 20 October 2010, 23:17 (n° 5)

    Non sono d’accordo:
    Tanto per cominciare non è vero che “nessuno se l’è filato”, subito dopo la caduta (esilarante, oltretutto) la gente là attorno si è girata e diretta verso di lui.
    E poi solidarietà per cosa? Se è caduto da solo! Già mi immagino la gente che lo tirava su dirgli “Uè belìn! Ma con tutta la gente massacrata di botte che c’è, tu dovevi proprio farti male da solo?”

  6. Genova per…i Serbi – 9 February 2011, 22:49 (n° 6)

    […] A guardare le immagini da Marassi (no, non queste), con quel indomito imbecille a cavalcioni nelle inferriate a tagliare la rete e ad incitare i suoi […]

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti