Quello della radio

18 September 2009, 13:58 | Ogni me è politico | Commenti: 8

Ecco qui. Lo so, non mi correva dietro nessuno. Ma un 20% di colpa va anche a loro che mi hanno detto che non c’era tempo, e poi invece il tempo c’era!

Vediamo se funziona questo nuovo accrocchio: dovete premere il triangolino, quello di play.
Non c’è pace 18 settembre

– Commenti:



8 Commenti presenti su “Quello della radio” – Feed

  1. Andrea – 18 September 2009, 17:06 (n° 1)

    ok.. ascoltato.. si.. in effetti per vedere il pelo sei eccessivamente veloce… ma complimenti ancora!:)

  2. franco rivera – 18 September 2009, 17:37 (n° 2)

    eheh
    sei uno speaker nato!
    io non riuscirei mai a dire tutte quelle parole in così poco tempo senza impappinarmi

    è nata una stella del mondo radiofonico? :D

  3. fra Alberto Martello – 18 September 2009, 19:00 (n° 3)

    non ho capito cos’è, se è solo sul blog o su una emittente radio, se è solo qui incomincio a ridere ora e finisco domani!

  4. fra Alberto Martello – 18 September 2009, 19:02 (n° 4)

    Ho letto, ho letto, su Radio etc… guarda ero disposto a perdonarti financo RadioOndaRossa ma Radio Radicale No!

  5. tenkiu – 18 September 2009, 19:50 (n° 5)

    nemmeno io riuscirei a dire tutte quelle parole soprattutto senza respirare, scusa ma vado in apnea solo ascoltandoti… complimenti anche per la dizione, sei proprio dde Roma!:-)

  6. Giulia – 19 September 2009, 09:48 (n° 6)

    @ tenkiu:

    Romano? Mi sa che non ne sai molto di dizione: semmai fiorentino.

  7. tenkiu – 20 September 2009, 08:45 (n° 7)

    Giulia scrive::

    @ tenkiu:
    Romano? Mi sa che non ne sai molto di dizione: semmai fiorentino.

    Si, ne so poco anche di dizione però ho degli amici romani e fiorentini.
    In Giovanni si nota, in effetti, un misto… comprensibile, quasi inevitabile vivendo a Roma ma a lui sicuramente questo offre… “un tocco in più”!? :-)

  8. Giulia – 20 September 2009, 11:15 (n° 8)

    @ tenkiu:

    Mi dici una sola parola che ha accentato romanamente?

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti