Una croce sopra

24 October 2009, 23:52 | Ogni me è politico | Commenti: 1

Sottotitolo: senza gioia

Bersani rappresente tutto ciò che c’era di male, dentro alla parte buona, in questo Paese negli ultimi 50 anni: il pci, e la dc. Bersani è tanto terrorizzato quanto io sono gioioso del metodo-Obama, e le mie poche perplessità su Obama sono invece i pochi tratti che Bersani condivide. Vincerà lui, la leggenda del funzionario.

Franceschini ha detto una cosa semplice: non mi candiderò. L’ha detto fino al giorno precedente alla sua candidatura. Tutti sapevano che si sarebbe candidato. Glielo chiedevano, e lui diceva di no. Poi, il giorno dopo, si è candidato. Sono stufo di essere abituato all’idea che i politici mentano così candidamente.Per me è un candidato che non esiste.

Marino. Per demeriti altrui. E con la sensazione di votare come un po’ per Beppe Grillo.

– Commenti:



Un commento presente su “Una croce sopra” – Feed

  1. izzo – 26 October 2009, 20:28 (n° 1)

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti