CEO Francesco I

14 March 2013, 1:19 | Il Male curabile | Commenti: 3

1 su 5

Uno dei podcast che ascolto è quello di un programma, chiamato Planet money, che racconta delle storie legate all’economia, in maniera sempre interessante, molto narrativa, e mai noiosa. Si capiscono cose, con svago. Qualche giorno fa una puntata affrontava l’economia della Chiesa cattolica non dal punto di vista degli scandali, o dell’opulenza – punti di vista utili, ma abbastanza banali – ma da quello del management: cosa farebbe la Chiesa se fosse una grande azienda multinazionale, quale nei fatti è.

If you’re in business, there are certain signs that your company is in trouble. A big one: your CEO abruptly resigns.

And it’s especially worrisome if it is the first time this has happened to your company in almost 600 years.

La puntata è di metà febbraio, ma mi è tornata in mente oggi – per ovvie ragioni – perché una delle cose che dicevano nei 20 min di analisi manageriale della Chiesa, è che si tratta di un’azienda che investe troppo poco nei mercati nei quali è in espansione. In Europa e Nord America i cattolici sono in continua diminuzione, con tanto di drammatica crisi delle vocazioni, ma in Africa e specialmente in Sud America è un’azienda che va forte. Però la larghissima maggioranza delle strutture, del personale (i preti), degli investimenti, è allocata dove la Chiesa non sta crescendo.

Quindi, dicevano, da un punto di vista manageriale ci sarebbe assoluto bisogno di rifocalizzarsi e accattivarsi i mercati in espansione, come il Sud America, finora troppo trascurato dall’azienda.


Altre cose sullo stesso tema:

  1. Nel 2018 l’Italia sarà campione del mondo!
  2. Eat my shorts, Michelle

Condividi – Commenti:

3 Commenti presenti su “CEO Francesco I” – Feed

  1. Cassandrino – 14 March 2013, 14:29 (n° 1)

    E in quella trasmissione radiofonica, non è che hanno anche spiegato in quali casi una multinazionale decide di spostare la sede principale?

  2. Lorenzo – 14 March 2013, 15:00 (n° 2)

    Mi sfugge al momento l’esatta collocazione nell’organigramma aziendale di Papa emerito Benedetto esodato XVI.

  3. tenkiu – 23 March 2013, 15:33 (n° 3)

    Lorenzo scrive::

    Mi sfugge al momento l’esatta collocazione nell’organigramma aziendale di Papa emerito Benedetto esodato XVI.

    Lo vorresti adottare o vorresti FARTI ADOTTARE da lui? ;-)

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.