Poi chiamate me

6 January 2009, 9:42 | link und recht, Medio orientato | Commenti: 7

Forse sarebbe il caso di.

La questione centrale dell’attuale intervento israeliano a Gaza non mi pare sia la sua legittimità, ma la sua efficacia.

Aggiungo, la smettiamo di dire “cosa faresti tu se ti piombassero i missili in giardino?” e cominciamo a dire “cosa sarebbe giusto fare, se ti piombassero i missili in giardino?”; invece di “cosa farebbe l’Italia se Trieste fosse bombardata dalla Croazia?” o “gli Usa se il Texas fosse bombardato dal Messico?”, domandarsi “cosa sarebbe giusto che l’Italia (o l’America) facesse?.

Altrimenti siamo tutti per la pena di morte, perché se-tammazzano-tumadre-ettu-sorella, bla, bla, bla.

– Commenti:



7 Commenti presenti su “Poi chiamate me” – Feed

  1. an affectionate reader – 6 January 2009, 16:04 (n° 1)

    forse è off topic ma ho trovato questo video molto interessante…
    http://www.youtube.com/watch?v=VHpMhAzj-Tk
    che ne pensi?

  2. Valentina – 6 January 2009, 16:29 (n° 2)

    seriamente? penso che Israele non abbia tutti i torti. Onestamente? sarei per una azione più capillare che risparmiasse inutili perdite civili.

  3. Giovanni Fontana – 6 January 2009, 19:22 (n° 3)

    aar, non ho capito che tipo di commento vuoi? Cioè a parte che sono due pazzi (e a impressione direi che l’arabo è un po’ pazzo e molto scemo, e l’israeliano è molto pazzo e un po’ intelligente), cosa delle tante cose dette vorresti che commentassi? La costruzione dei settlment a Geru Est, o il fatto che non sia mai esistito uno stato palestinese? Il fatto che il Corano non parli di Gerusalemme (embè), o l’occupazione giordana?

  4. aar – 6 January 2009, 20:26 (n° 4)

    mah, quello che ti veniva spontaneo commentare, in effetti. Non volevo darti le quindici righe simil terza prova. In generale allora direi 1) la politica israeliana nei confronti di gerusalemme est 2)pretese palestinesi e possibili soluzioni.
    La mia domanda voleva una risposta molto pragmatica aldilà di inutili filosofismi e rivendicazioni storiche..ho pensato quale miglior interlocutore di uno che le cose le vede direttamente sul campo!?!?
    però ti dico anche che effettivamente chiedertelo a margine di un post tuo nn è così azzeccato, e forse te lo dovrei chiedere a voce, non è tema che si possa liquidare nelle famose quindici righe. O forse sì?

  5. Giovanni Fontana – 6 January 2009, 22:05 (n° 5)

    1: Indegna
    2: Stupide, e irrealistiche.
    3: Ne basta una di riga: sono tutti matti.

  6. Il filo del discorso « malingut – 7 January 2009, 14:26 (n° 6)

    […] e progressista! Peccato che si tratti di una solenne corbelleria, come ha giustamente fatto notare Giovanni Fontana. Che senso ha dire: “Io farei così”? Non voglio tirar fuori il mio solito Kant e […]

  7. Perdersi i dettagli « malingut – 29 January 2009, 16:07 (n° 7)

    […] un argomento spinoso, cioè, “chi ha cominciato”. Come ho già scritto, e come alcuni altri hanno già scritto meglio di me, si tratta di un esercizio pericoloso e che non ha niente a che […]

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti