Vabbè che peggio di Arafat non si poteva fare…

9 October 2009, 19:56 | Alta politica | Commenti: 0

Ma ora, a parte la baldoria e gli spernacchiamenti a quelli che l’America è sempre la stessa, ce lo possiamo dire?

Dài, insomma, siamo tutti contenti, ma il Nobel per la pace a Obama è come dare il Nobel per la letteratura al “prossimo romanzo di Chuck Palahniuk”. E se poi lo leggi e fa schifo?

Vabbè, non si può fare, ma secondo me sarebbe un gran figo se lo rifiutasse dicendo: «ripasso di qui fra un paio d’anni, state tranquilli». Eh, lo so, sarebbe troppo presuntuoso. Com’era che fece Quasimodo al Nobel del ’59? «È stupito di aver ricevuto questo premio?» «No.»

– Commenti:



Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti