Lunedì 8 settembre?

8 September 2008, 16:43 | Diario dalla Palestina | Commenti: 6

Che nessuno si preoccupi per la mia assenza, o per quello che sto per scrivere: è tutto fatto apposta per testare la sanità palestinese – praticamente oggi mi è venuta addosso una macchina mentre ero in bici, i raggi X hanno escluso fratture, e ora ho solo qualche difficoltà a camminare, ma in meno di una settimana dovrebbe tornare tutto a posto.

Presto racconto tutto. Dove lo trovate un reporter più embedded di questo?

– Commenti:



6 Commenti presenti su “Lunedì 8 settembre?” – Feed

  1. giovanna – 9 September 2008, 19:03 (n° 1)

    e io che ti avevo detto?
    assicurazione sanitaria!
    e tu: no, io non sto mai male.
    l’hai fatta alla fine o sei stato un cretino?

  2. Maria Grazia – 9 September 2008, 21:21 (n° 2)

    Più che embedded dovresti restare in bed per far riposare le tue “vecchie” ossa.
    Le guarigioni miracolose avvengono ancora? (troverai la biciletta perfettamente riparata davanti alla porta!)
    Stai bene, ciao
    Maria Grazia

  3. Valentina – 9 September 2008, 23:15 (n° 3)

    da nessuna parte, è vero… ma vedi di rimanere tutto intero. Il tuo blog mi piace e voglio continuare a leggerlo a lungo! ;)

  4. Diario dalla Palestina 52 | Distanti saluti – 10 September 2008, 13:01 (n° 4)

    […] il racconto, e le spiegazioni promesse: ebbene, fui profeta delle mie sventure quando dissi che la cosa più pericolosa della Palestina […]

  5. arial – 13 September 2008, 19:05 (n° 5)

    1 pero che non ti dispiaccia. Ho fatto conoscere il tuo blog qui
    http://oknotizie.alice.it/go.php?us=1405a80c672f94c

    2

    se ti interessa dai un’occhiata alla proposta di questo Blog(è di un israeiano)
    http://Israelediversa.ilcannocchiale.it/2008/09/11/commenti_a_questo_blog.html

    Ciao e rimettiti in piedi presto

  6. Giovanni Fontana – 14 September 2008, 11:33 (n° 6)

    1 Ci mancherebbe, anzi grazie!
    2 Darò una risposta,

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti