“Nobody with a sense of humour ever founded a religion”

28 April 2012, 4:11 | Il Male curabile | Commenti: 4

2 su 5

Alla Atheist Convention 2012, in Australia, è arrivato un gruppo di mussulmani, uno di quelli con le scritte “morte agli infedeli”, “brucerete all’inferno” e tutto il resto. La cosa era particolarmente sgradevole perché non si limitavano alla condanna generica, ma hanno indirizzato ad Ayaan Hirsi Ali e Christopher Hitchens – non so se vi rendete conto, Ayaan e Christopher, chi c’è meglio di loro? – diversi cartelli e cori della stessa serie, infedeli, le fiamme dell’inferno, eccetera.

Dopo un po’ che questi gridavano, hanno iniziato a raccogliersi là fuori diversi partecipanti alla convention che hanno deciso di rispondere per le rime: o meglio, di rispondere con tutta l’ironia che dei picchiapetto come quelli meritano di ricevere.

C’è l’appropriatissimo «dove sono le donne?»; ci sono tutti in coro che si mettono a cantare Always Look on the Bright Side of Life, a presa in giro; c’è il semplice “cazzate”; c’è la fantastica invocazione «ZZ Top!», un gruppo musicale noto per andare in scena con queste barbe; e infine, forse il migliore, i contestatori che gridano «Infedeli! Infedeli! Infedeli!» indicando gli atei lì davanti, e gli atei lì davanti che replicano «Infedelì! Infedelì! Infedelì!», indicando sé stessi.

– Commenti:



4 Commenti presenti su ““Nobody with a sense of humour ever founded a religion”” – Feed

  1. restodelmondo – 28 April 2012, 09:30 (n° 1)

    Mah, quel tale in Israele circa duemila anni fa un po’ di senso dell’umorismo ce l’aveva. Umberto Eco nel Nome della Rosa ne ha scritto meglio di me…

    Detto questo, certa gente ti fa vergognare di essere credente. E gli atei di cui parli vincono a man bassa.

  2. uqbal – 28 April 2012, 20:50 (n° 2)

    Atei-Musulmani 10 a 0.

  3. “Nobody with a sense of humour ever founded a religion” | Don't tread on me – 29 April 2012, 08:53 (n° 3)

    […] http://www.distantisaluti.com/nobody-with-a-sense-of-humour-ever-founded-a-religion/ Share this:TwitterFacebookLike this:LikeBe the first to like this post. Questo articolo è stato pubblicato in Uncategorized ed etichettato con distanti saluti, Giovanni Fontana, Monty Python. Includi tra i preferiti il permalink. ← L’origine dello stato (5) […]

  4. fabristol – 29 April 2012, 12:09 (n° 4)

    Ah ah bellissimo!
    Che civiltà. Un altro mondo, un’altra umanità.

Vuoi lasciare un commento?
Bene, e grazie! Questo blog crede nella persuasione – ama le discussioni e chi le fa. Si discute per cambiare idea o per dare la possibilità agli altri di cambiarla. Perciò, più della tua opinione, ci interessano le ragioni che la sostengono, ciò che potrebbe far cambiare idea anche a noi. E tu? Potresti cambiare idea? Se la risposta è no, è inutile partecipare alla discussione – hai già deciso di non farlo.




Distanti saluti